4 giorni al seminario a Cambiago (MI) del 30 maggio 2015 : relatori e programma

BrochureBrochure programma

Seminario Cambiago

Questa è il programma pressoché definitivo del seminario di Cambiago (MI) (scaricabile in formato PDF; potete iscrivervi direttamente sul blog cliccando nella destra della home page, nel riquadro azzurro): cercheremo di sintetizzare le nostre esperienze che derivano dal poter finalmente usare i GPS in partita ed allenamento e capire sempre più come la pratica ci costringe a modificare la teoria e la metodologia dell'allenamento così come l'abbiamo conosciuta, così come dobbiamo riunire aspetti fisici e tecnico-tattici per poter produrre miglioramenti qualitativi dei calciatori, condividendo le nostre conoscenze con gli allenatori e non separandoci in una torre d'avorio che qualcuno cerca di giustificare ancora con le sovrastrutture della scienza, perché la scienza è un'altra cosa.
Cercheremo soprattutto all'inizio di richiamare alcuni principi classici della teoria e metodologia dell'allenamento e come essi vanno utilizzati modificandoli a volte profondamente in rapporto allo specifico del gioco del calcio.
Sulla base di questa modifica, evidenzieremo come la sinottica dei GPS del software Lagalacolli ha per primo sottolineato la necessità di identificare diversi parametri fisici delle esercitazioni e come collocarli appunto in un quadro metodologico dell'allenamento, iniziando anche a direzionare le diverse finalità dell'esercizio da un punto di vista tattico.
Inoltre proporremo alcuni studi che stiamo svolgendo insieme a Dario Pompa sui parametri che determinano il carico dell'esercizio come l'ampiezza del campo ed il numero dei giocatori, la durata e soprattutto la pausa e le regole che possono modificare l'intensità stessa. Ci sarà pure qualche chicca sul grande margine di errore della frequenza cardiaca (e di tutte le cazzate che ci hanno detto tramite questo sistema sul peso delle esercitazioni), nella determinazione del carico di allenamento che ci dimostra che i cardio oramai - in questo sport almeno - vanno mandati in soffitta.
Seguirà un esperienza diretta di Gabriele Boccolini sui cambi di direzione (CdD) che parte da i dati cinematici e che lega anche i presupposti cognitivi di questo movimento. Da ciò, escono delle proposte di natura pratica sull'addestramento ad essi e sulla verifica costante dei loro dati cinematici in allenamento nel settore giovanile.
Nel pomeriggio, parleremo dei dati che ci fornisce la match analysis e di come sempre più un preparatore si deve preoccupare anche di quelli non solo fisici, ma anche tattici; approfondiremo con essi anche il discorso del risultato sportivo come e se viene determinato dalla prestazione fisica.
Emanuele Chiappero ci porterà poi la sua esperienza nel calcio femminile, dal punto di vista della determinazione del modello prestativo specifico (anche in collaborazione con altri preparatori), e le differenza con il calcio maschile, con la valutazione dell'allenamento del calcio femminile svolto principalmente con i GPS.

Calcio a 5 : amichevoli con chi ?? (Zito,Pompa,Colli ultima parte)

Il Pdf   è solo per i sostenitori del blog  

Ultima parte ( almeno per adesso ) delle nostre analisi sul calcio a 5 che nascono dalle rilevazioni fatte nell'ultimo anno da Giorgio Zito e Dario Pompa e che io ho spero non maldestramente rielaborato : non abbiamo certo la pretesa di avere la verità in tasca ma sicuramente i dati da noi ricavati , che sono i primi comprensivi di potenza, possono consentire di ragionare meglio ad allenatori e preparatori fisici di questo sport che ormai vive di luce propria e non ha bisogno di attingere alle cazzate degli scienziati del calcio . Crediamo che  molte cose che abbiamo scritto confermino le valutazioni empiriche degli addetti ai lavori ( e questa è la osa piu importante ) e magari aggiunga certezze . In questa per ora ultima parte , affrontiamo cosa succede quando si fanno amichevoli con sqaudre di piu alto e basso livello e sono sicuramente interessanti alcuni dati che ci possono far costruire meglio la settiman adi allenamento proprio in funzione dell'eventuale amichevole che si fa in funzione del livello scelto .Utili sarà anche la valutazione di ciò che accade con la durata delle entrate , vera caratteristica di questo sport che la avvicina piu al basket che al calcio  come comportamento gestito dagli allenatori . Insomma qualcosa di crediamo utile per riflettere  .

Programmi definitivi dei seminari del 6-7 giugno 2015 a Roma al centro Eschilo

 

Diapositiva1

 

locandina 6 e 7 giugno finale

Bene, prontissimi e definitivi i programmi dei seminario di Roma del 6 -7 giugno che trovate nell'allegato pdf

6 giugno gli infortuni muscolari nel calcio : relatori di primissimo piano e molto conosciuti, ma anche disponibili al dialogo ed impegnati tutto l'anno sul campo ogni giorno. Oltre alle loro relazioni, ci sarà un'introduzione numerica di Fabio Esposito sulla quantità di infortuni nei diversi campionati e il loro andamento nel corso degli anni. Puntiamo molto anche sulla presenza di altri esperti del settore per una animata discussione al termine delle loro relazioni che saranno sicuramente in parte teoriche ma anche e soprattutto piene di indicazioni pratiche.

7 giugno : integrazione tra i dati fisici e rilevazioni tecnico-tattiche e la necessità di integrazione : sarà ovviamente dedicata a tutto ciò che ruota intorno alla prestazione fisica del calcio e alle interazioni tra tutte le altre componenti del gioco. È ormai infatti chiaro, almeno per quelli che seguono il blog, che la prestazione fisica viene usata per millantare crediti o debiti nella prestazione complessiva, da parte spesso di allenatori ma anche e soprattutto da giornalisti e commentatori televisivi che non hanno minimamente compreso le dinamiche di questo particolare aspetto prestativo e di come esso entri in gioco in misura molto ridotta rispetto alla prestazione ed al risultato.

Questo significa anche che il preparatore fisico non dovrà più millantare doti tali da far correre la squadra o farla saltare, ma dovrà sempre più adeguarsi a conoscere ed interagire con lo staff, conoscendo le problematiche tattiche che sono sempre più numerizzate e forse anche con ritardo in Italia. Cercheremo quindi di capire meglio anche il lavoro degli altri, le possibilità attuali tecnologiche a portata di portafoglio (come per i GPS esistono ora dei business intorno alle partite di calcio di serie A da costi e ricavi altissimi, me quasi nessuno si caga i dilettanti o le giovanili).
Oltre a questo argomento, dove abbiamo aggiunto anche un'esperienza di preparatore ed allenatore che lavora sui principi della periodizzazione tattica ma anche del controllo del carico di allenamento tramite la potenza metabolica ed i GPS.
Parleremo anche ancora di GPS e di controllo del carico, sia durante gli allenamenti che le partite di campionato, soffermandoci anche su alcuni protocolli sperimentali semplicissimi che ci aiutano a capire sia il carico, il livello tecnico e la condizione dei nostri giocatori, cose semplici a cui tutti possono accedere e crearsi anche le proprie esercitazioni, potendole verificare con i GPS.
Dulcis in fundo due vecchietti come Armando Fucci ed il sottoscritto, presi dalla nostalgia dei vecchi tempi, si cimenteranno nel ripercorrere le tappe dell'allenamento intermittente, dei loro principi applicativi e di come questi vanno adattati agli sport di squadra.

 

 

(PASINI) Promozione: modello prestativo di squadra, analisi dei tempi di pausa e andamento longitudinale con sinottica e RPE

Il Pdf   è solo per i sostenitori del blog  

Anche oggi mettiamo a disposizione di tutti (escluso il PDF che è solo per i sottoscrittori) un altro esempio di come la scienza ce la facciamo da soli senza i bamba da laboratorio, che anzi finalmente sembra si stiano dedicando ad altro ed abbiano ormai abbandonato l'idea di poterci insegnare dall'alto tutto il loro corrotto sapere. In questo audiovideo Alberto Pasini con grande naturalezza debbo dire - come se avesse fatto audiovideo per una vita - ci descrive la sua realtà non come una fiaba, ma con dati che caratterizzano il suo campionato di promozione e la propria squadra. Dà un confronto semplice con i giocatori di serie A, ma entra anche nel dettaglio di una cosa che il GPS da solo non può dare (ci stiamo attrezzando per fornirvi un'app e una macro per il prossimo anno) e cioè le pause di gioco. Come temevamo, più si abbassa il livello, sempre meno si gioca (anche se in quest'ultimo anno la serie A ci sta provando a fare come la promozione, giocando sempre di meno, ma gli arbitri non se ne sono accorti e sono sicuro che in Premier League ad esempio non funziona così).

Inoltre Alberto Pasini ha cercato di rilevare l'RPE a fine partita ad un giocatore per tutto l'arco delle partite scoutizzate, che hanno la caratteristica di essere giocate molto ravvicinate nel tempo, per via della Coppa Italia, e ha messo alcuni dati prestativi a confronto. Direi che come fai da te è andato molto avanti, e sono sicuro che molti di voi prenderanno spunti interessanti da lui per fare cose egregie anche il prossimo anno. Vi ricordo che potete togliere il beep del GPS se volete evitare che vi sgamino, tramite QSport, poi però dovete rifare memoria ottimale dal bridge e cancellare la memoria.

L’andamento dei parametri della sinottica in due periodi dell’anno nelle partite di una squadra giovanile (Fioraso 2a parte)

Il Pdf   è solo per i sostenitori del blog  

Oggi mettiamo la seconda parte dell'audiovideo di Marco Fioraso (il PDF è solo per i sottoscrittori) che descrive con molta semplicità quello che dovrebbe valutare sempre ciascun responsabile della preparazione fisica della propria squadra: come si evolve la prestazione fisica durante l'anno, e se c'è un calo a cosa può essere dovuto? Questa è la nuova vera strada della valutazione, naturalmente bisognerà poi girarla anche in termini individuali ed unirla ad altri parametri di controllo dell'allenamento; intanto dovete sottrarre tale sistemi a quei quattro parrucconi che credono di essere sopra gli altri, più intelligenti degli altri, e che per 30 anni vi hanno detto come si faceva, facendovi sbagliare tutto. Nei seminari di quest'estate, continueremo la nostra opera di controinformazione sulla metodologia dell'allenamento, gestita da chi sul campo non ci sta mai, che ha distorto completamente il modo di approcciare l'allenamento comprendendo dapprima la sua specificità e poi cercando al suo interno le modalità per migliorarlo ed anche valutarlo. È di questi giorni la miserabile figura impresentabile (ma mostrarsi è ormai un obbligo anche se si cade nel ridicolo) di uno che era meglio che al massimo faceva la voce fuori campo (confondendo BARICENTRO con BILANCIERE); ci spiega come noi, indifferentemente in tutti gli sport, ci dobbiamo adattare alla pesistica, e non il contrario. Bene, questo è l'emblema dell'errore madornale di chi crede di parlare di metodologia di allenamento per gli altri sport senza averli mai conosciuti: è tutto il contrario! Sono eventualmente alcuni movimenti della pesistica che vanno totalmente riadattati agli sport e ad esempio alle forze laterali ed orizzontali che vengono impresse, all'equilibrio da ritrovare dopo questi spostamenti non verticali. Oppure all'idea che quasi tutti debbono usare molto meno il bilanciere e lavorare molto di più con i manubri, che molto di più si svolge su una gamba sia di spinta che di frenata piuttosto che con due. E tanto altro... ma quando ci arrivano???

Ecco il programma definitivo del seminario del 7 giugno 2015 a Roma

Diapositiva1
Diapositiva3

locandina 6 e 7 giugno finale

Finalmente ci siamo, potete trovare il programma (in allegato il PDF dei 2 giorni di seminario) nei dettagli anche della giornata del 7 giugno che sarà ovviamente dedicata a tutto ciò che ruota intorno alla prestazione fisica del calcio e alle interazioni tra tutte le altre componenti del gioco. È ormai infatti chiaro, almeno per quelli che seguono il blog, che la prestazione fisica viene usata per millantare crediti o debiti nella prestazione complessiva, da parte spesso di allenatori ma anche e soprattutto da giornalisti e commentatori televisivi che non hanno minimamente compreso le dinamiche di questo particolare aspetto prestativo e di come esso entri in gioco in misura molto ridotta rispetto alla prestazione ed al risultato.

Questo significa anche che il preparatore fisico non dovrà più millantare doti tali da far correre la squadra o farla saltare, ma dovrà sempre più adeguarsi a conoscere ed interagire con lo staff, conoscendo le problematiche tattiche che sono sempre più numerizzate e forse anche con ritardo in Italia. Cercheremo quindi di capire meglio anche il lavoro degli altri, le possibilità attuali tecnologiche a portata di portafoglio (come per i GPS esistono ora dei business intorno alle partite di calcio di serie A da costi e ricavi altissimi, me quasi nessuno si caga i dilettanti o le giovanili).
Oltre a questo argomento, dove abbiamo aggiunto anche un'esperienza di preparatore ed allenatore che lavora sui principi della periodizzazione tattica ma anche del controllo del carico di allenamento tramite la potenza metabolica ed i GPS.
Parleremo anche ancora di GPS e di controllo del carico, sia durante gli allenamenti che le partite di campionato, soffermandoci anche su alcuni protocolli sperimentali semplicissimi che ci aiutano a capire sia il carico, il livello tecnico e la condizione dei nostri giocatori, cose semplici a cui tutti possono accedere e crearsi anche le proprie esercitazioni, potendole verificare con i GPS.
Dulcis in fundo due vecchietti come Armando Fucci ed il sottoscritto, presi dalla nostalgia dei vecchi tempi, si cimenteranno nel ripercorrere le tappe dell'allenamento intermittente, dei loro principi applicativi e di come questi vanno adattati agli sport di squadra.

L’andamento dei parametri della sinottica in due periodi dell’anno nelle partite di una squadra giovanile (Marco Fioraso)

Nell'attesa della brochure dei seminari di Roma, mi fa piacere pubblicare (in due tempi) uno studio di Marco Fioraso fatti con l'ausilio della sinottica del nostro programma per GPS LagalaColli. In pratica l'autore, in maniera molto semplice, ha confrontato 6 partite del girone di andata della sua squadra juniores con 5 partite del girone di ritorno e ci espone i tanti dati che vengono fuori da questa semplice idea. Io credo che ognuno di noi sia in grado di pensare ad un progetto, anche molto semplice, e che poi quando si trova con una montagna di dati come in questo caso capisca quanto sia utile fare "ricerca" sul proprio gruppo e quanto questi dati possano poi far sorgere altri idee o spunti ad altre persone. Siamo abituati a pensare che le ricerche le facciano gli "scienziati" e avete visto che danni fanno, ma invece voglio spronarvi tutti a capire che osservando e avendo dei numeri, tutti possono descrivere quello che fanno e soprattutto capire che direzione hanno preso. Tanti di voi hanno belle idee, raccolgono dei dati e poi non ci fanno nulla e non c'è niente di più sbagliato in questo, pochissimi sono coloro i quali cercano di farne un uso quantomeno personale. Non pensate alle pubblicazioni scientifiche, quelle sono piene di mafia, pensate a rendere fruibili le vostre informazioni agli altri che le criticheranno, magari le contesteranno pure, ma sono dati reali presi dal lavoro di tutti i giorni e non possono che essere interessanti per tutti. Fate lo sforzo di organizzarli e mostrarli in modo comprensibile agli altri. E poi leggete bene quale era il concetto di scienza di Galileo Galilei, dove non c'erano riviste a pagamento patinate, impact factor, referees e gruppi consociati che si citano a vicenda negli studi per aumentare a dismisura lo science citation index e altre sovrastrutture create dall'uomo nell'era moderna per definire scienza tanta mondezza pubblicata come nel nostro campo.

ECCO I PRIMI DETTAGLI PER I SEMINARI DI MAGGIO GIUGNO 2015 DEL BLOG

logo 4 SEMINARI MAGGIO- GIUGNO 2015

logo 4 SEMINARI MAGGIO- GIUGNO 2015

Qui sopra se non leggete bene, trovate eventualmente da scaricare il PDF del dettaglio dei seminari che organizziamo quest'anno come blog.

I seminari quest'anno saranno 4 con i seguenti argomenti, ogni settimana troverete poi sul blog la brochure con il dettaglio dei relatori e degli orari:

- 30 maggio, Cambiago: metodologia dell'allenamento e sinottica dei GPS  in collaborazione con ASD CRAZY SPORT (Gabriele Boccolini e Luca Santochirico) di cui trovate già la locandina sulla pagina FACEBOOK;

- 6 giugno, Roma Centro sportivo ESCHILO (via Cristoforo Colombo): infortuni muscolari con lo staff del Palermo calcio (a proposito auguri a Fabrizio Tafani che compie gli anni oggi lunedì 20 aprile);

- 7 giugno, Roma Centro sportivo ESCHILO (via Cristoforo Colombo): l'integrazione tra i dati fisici e i dati tecnico-tattici della partita: necessità crescente per gli staff della squadra;  

ENTRO IL 1 MAGGIO LE BROCHURE DETTAGLIATE DEI 2 SEMINARI DI ROMA 

20 giugno, Avellino ( COUNTRY CLUB): studi ed  esempi per determinare i parametri delle esercitazioni con la palla e per determinare il carico di allenamento: in collaborazione con l'AIPAC Campania presieduta da Fabio Esposito (sempre che non li commissarino prima come a quelli del Lazio appena hanno collaborato con noi);

ENTRO IL 10 MAGGIO A BROCHURE DETTAGLIATA DEL SEMINARIO DI AVELLINO 

È nostro intento oltre alle relazioni principali di far sviluppare alcune relazioni di 20-30' da noi selezionate tra tutti coloro che ne facessero richiesta entro fine aprile primi di maggio, attinente naturalmente all'argomento (escluso il seminario sugli infortuni muscolari).

Il costo dei singoli seminari sarà di 20 euro per i sottoscrittori del blog e dell'AIPAC Campania, e di 30 euro per i non sottoscrittori.

Come sempre faremo le riprese e quindi chi per distanza o problemi di impegni contemporanei non puo venire, potrà comunque non perdere l'aggiornamento.

DA MARTEDI 28 APRILE POTRETE INIZIARE AD ISCRIVERVI VISITANDO LA HOME PAGE DEL BLOG WWW.LALTRAMETODOLOGIA.COM E CLICCANDO SULLA DESTRA.

SULLA PAGINA CHE SI APRE SCEGLIETE L'OPZIONE 2 O 3 E POI COMUNICATE inviando una email a info@laltrametodologia.com A QUALE SEMINARIO VI SIETE ISCRITTI

Spostamenti a muro e accelerazioni nella pallavolo (3a parte di De Gennaro)

Con questo audiovideo completiamo il lavoro di De Gennaro, preparatore fisico del Molfetta Volley di serie A1. Nel corso degli anni ho visto diversi modelli di prestazione, ma questo cerca di unire la parte strettamente fisica anche ad una serie di varianti tecniche viste in funzione del ruolo.  Alla fine il più impegnato di tutti risulta il palleggiatore. Ringrazio anche Domenico, che al termine dell'audiovideo fa anche delle proposte operative, dettate sia dai numeri che dalla pratica quotidiana. È ormai molto lontana nel tempo la figura del preparatore a cui si chiedeva solamente ed unicamente di far saltare di più il giocatore, dimenticando che spesso qualcosa precede il salto che viene sviluppato - quasi sempre - con una forma di arresto a due tempi. È ora di interessarsi anche alla componente tecnica e tecnico-tattica, altrimenti il preparatore rimarrà sempre più confinato in sala pesi, mentre deve interagire anche in campo.

Un audiovideo di approfondimento di Esposito sull’ultima proposta di Fucci e qualche altra notizia sui seminari

Intanto penso che al di là della matematica possiamo fare i complimenti al prof. Fucci che per al secondo anno consecutivo viene promosso in Lega Pro, l'anno scorso con il Savoia e quest'anno con l'Akragas: nove punti di vantaggio e 3 giornate dalla fine sono una garanzia.

Sempre il prof. Fucci aeva sviluppato un audiovideo sul un lavoro intermittente a secco, e qualcuno voleva approfondimenti e chiarimenti su Facebook. Ma il prof Fucci - non so per quale motivo - non ha più la pagina su questo social network ed allora il prof Esposito vi ha sviluppato un audiovideo di approfondimento sul medesimo argomento, anche con le sue indicazioni ed esperienze personali.

In settimana metteremo un altro audiovideo e spero anche le specifiche per i seminari che come blog laltrametodologia organizzeremo direttamente od in collaborazione. Intanto vi confermo le date:

- 30 maggio, Cambiago: metodologia dell'allenamento e sinottica dei GPS  in collaborazione con ASD CRAZY SPORT (Gabriele Boccolini e Luca Santo);

- 6 giugno, Roma o Ostia: infortuni muscolari con lo staff del Palermo calcio (a proposito auguri a Fabrizio Tafani che compie gli anni oggi lunedì 20 aprile);

- 7 giugno, Roma o Ostia: stiamo definendo l'argomento sempre inerente la metodologia di allenamento applicata al calcio, anche in funzione dei relatori disponibili;

20 giugno, Avellino: prestazione, videoanalisi, e parametri per la determinazione del carico di allenamento (in collaborazione con l'AIPAC Campania presieduta da Fabio Esposito (sempre che non li commissarino prima come a quelli del Lazio appena hanno collaborato con noi);

È nostro intento oltre alle relazioni principali di far sviluppare relazioni di 20-30' a tutti coloro che ne facessero richiesta, attinente naturalmente all'argomento (escluso il seminario sugli infortuni muscolari).

Il costo dei singoli seminari sarà di 20 euro per i sottoscrittori del blog e dell'AIPAC Campania, e di 30 euro per i non sottoscrittori. Come sempre faremo le riprese e quindi chi per distanza o problemi di impegni contemporanei non puo venire, potrà comunque non perdere l'aggiornamento.

s2Member®