Le variazioni di velocità del nostro corpo: la navetta

Ecco i video delle navette mostrate durante il seminario del 24/10/2011. Il quesito fu: un calciatore che corre i 10 metri in 1"8 e termina una corsa a spola 10+10 m in 4"70 secondi, è un soggetto LENTO o forse il suo è un problema di natura coordinativa?
Definire un giocatore carente di velocità senza osservare ciò che che fa in una navetta e basandoci solamente sui tempi è un errore grossolano.
Potrete osservare nei 3 video seguenti delle esecuzioni corrette (per quanto riguarda la frenata e ripartenza con controllo del busto) ed esecuzioni errate, riferendoci ad una incapacità coordinativa di arresto in spazi brevi e successivo cambio di senso (non una mancanza di forza degli arti inferiori).

Partiamo dalla corretta comprensione della pendenza o inclinazione del corpo durante una fase accelerativa:

ed ecco le navette "errate" e "corrette" anche riprese ad alta frequenza con effetto rallenty:

, ,

One Response to Le variazioni di velocità del nostro corpo: la navetta

  1. yuri fabbrizzi 31 ottobre 2011 at 16:53 #

    ho trovato questa parte dell’intervento di roma, giustissima
    molte volte ci siamo sbagliati, e forse dovremmo fare anche didattica del cambio direzione ai nostri atleti
    yuri

s2Member®