Il V’O2max non determina la qualità prestativa: 2a parte articolo kayak

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

kayak 2parte n80 sds

(by RColli) Oggi riprendiamo l’articolo sul costo energetico del kayak, che ripeto, va letto anche da chi si interessa al ruolo del V'O2max nella prestazione. Per anni abbiamo creduto che il V'O2max si potesse allenare ed esso incidesse in maniera diretta sul risultato. Ma la frustrazione che provavamo ogni anno, quando sia nel ciclismo che nel kayak non trovavamo mai nessun aumento del valore del V'O2max era altissima; infatti facevamo dei test ad inizio anno e trovavamo valori di base tipo 60 ml/min/kg che poi nel corso dell’anno si alzavano dopo circa 2-3 mesi a 66-68 ml/min/kg e poi non variavano più per tutto l’anno, se non diminuire lievemente verso la fine della stagione. L’anno successivo la stessa storia per lo stesso atleta, eppure le prestazioni miglioravano sia durante l’anno che tra un anno e l’altro.
Un'errata idea che ci eravamo fatti riguardava il miglioramento della prestazione anaerobica, ma se avessimo considerato da subito il problema del costo energetico avremmo risparmiato un sacco di false ipotesi. Eppure il Prof di Prampero ce l’ho aveva già indicato da almeno 10 anni ma noi, infervorati dalla pura visione fisiologica del fenomeno allenamento, siamo andati fuori strada, poi fortunatamente siamo stati illuminati sulla via di Damasco ed abbiamo ripreso la visione più biologica del fenomeno.
Quindi qui non si tratta di conoscere solo la fisiologia, ma tutta la "problematica" tecnica che sta dietro al movimento specifico e ricordarsi di allenare partendo da questo, perché solo tramite una corretta economizzazione del movimento possiamo ottenere un miglioramento: mentre da un puro, eventuale ed improbabile lieve miglioramento fisiologico NO. Altrimenti per i grandi miglioramenti fisiologici c’è solo il doping, unica strada perseguita purtroppo in Italia e nel mondo per molto tempo e spacciata per tecniche di allenamento.

, , ,

Comments are closed.

s2Member®