I diversi ruoli nel 3-5-2: dati di potenza metabolica e cinematica (1a parte)

L'audiovideo è per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.
Se sei già sostenitore, effettua il login.

Mi rendo conto sempre di più che molti leggono questo blog o almeno queste note di introduzione e gli faccio un invito: sentite gli audiovideo liberi dapprima, poi se volete sottoscrivete il blog così sentite anche quelli riservati che almeno vi fate un po' di cultura e soprattutto sentite qualcosa di diverso dalle solite campane stonate e poi lo criticate come volete anche direttamente. Non date importanza e soprassedete a quello che scrivo che a volte va anche sopra le righe, e non difendete a spada tratta quei 4 coglioni che continuano a ripetere le stesse cose stantie, vogliamo fare come Berlusconi che per 20 anni ripeteva le stesse cose mille volte fino a sfinire e la gente ci credeva alla fine??
Sono incazzato per lo stile MAFIOSO che esiste in Italia. In sostanza i mafiosi per ridurti all'obbedienza che fanno, ti rapiscono o stuprano la moglie, ti sterminano la famiglia, ti sciolgono nell'acido i figli a volte etc...
In Italia chi ha posizioni di potere legale usa spesso questo sistema, naturalmente senza sciogliere nessuno nell'acido, ma in maniera più subdola usando la propria posizione per intimorire etc, dobbiamo modificare questo stato di cose, ancora di più oggi non potete credere di essere immortali.
La vicenda dell'ILVA di questi giorni è lì per far capire a tutti che prima o poi i nodi arrivano al pettine e le manovre dietro le quinte vengono a galla: solo la morte vi consente di sottrarvi solo momentaneamente al giudizio delle persone che storicamente prima o poi arriva.

2 Responses to I diversi ruoli nel 3-5-2: dati di potenza metabolica e cinematica (1a parte)

  1. armandofucci 30 novembre 2012 at 21:03 #

    Un ulteriore contributo che continua a chiarire sempre di piu’ cosa succede VERAMENTE durante una partita di calcio. Inoltre viene affrontato anche il problema dei ruoli e dei rispettivi valori. Che dire: grazie ancora, Roberto. Con i tuoi contributi siamo stimolati sempre di piu’.

  2. Luca Apolloni 1 dicembre 2012 at 09:39 #

    …questa è la nostra italietta; speravamo che la consapevolezza illuminasse la nostra intelligenza. ma ormai viviamo nel terrore di perdere quel poco che ci concede una casta di poteri occulti e non, sempre complice nelle decisioni… i sogni che uno ha del proprio futuro, in italia vengono continuamente distrutti. Non importa se hai talento o competenza e formazione, l’importante che ci sia un padrino, un sistema mafioso che ti permetta di avere qualche briciola…

s2Member®