Schieramento 3-5-2: le castagnate (2a parte)

L'audiovideo è per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.
Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi voglio dedicare questa articolo ad un frutto di stagione molto buono: la castagna, che serve a spiegarci come molte volte ti sembra tutto buono fuori, poi la apri e spesso ci trovi il verme e anche il marcio. La voglio dedicare a tutti quelli che credono ancora che la velocità sopra una certa soglia sia l'indicatore di forma del giocatore; cazzate, come se fai più metri ad alta velocità correlato al fatto che sei in forma, cosa da me già sputtanata diversi anni fa con altri dati di videoanalisi che dimostravano che nelle gare di coppa italia di una squadra di alto livello, i giocatori percorrevano più metri ad alta velocità perché la partita era meno bloccata tatticamente e quindi gli spazi erano più aperti e le squadre più allungate. Oppure a quelli che credono ancora che la velocità è un coretto indicatore dell'intensità della partita.
Con l'avvento del calcolo della potenza metabolica da accelerazioni e velocità, tutto è più chiaro e spiegato, anche queste cazzate che alcuni fingono ancora di ignorare, ma la merda già vi sta arrivando addosso.

Comments are closed.

s2Member®