Una precisazione di Vito Azzone

Mi trovo a pubblicare una precisazione su questo blog, non per ragioni che riguardano la metodologia dell'allenamento, ma perché ritengo necessario e doveroso intervenire in relazione ad un commento pubblicato il 16 aprile 2012 nel quale è stata fatta dell'ironia fuori luogo sulla persona del Signor Maurizio Viscidi, attuale Vice Coordinatore delle Nazionali Giovanili del Club Italia. Ho appreso di questo commento da pochi giorni ed intendo esprimere il mio assoluto dissenso su quanto scritto in virtù della mia conoscenza sia professionale che personale del Mister Viscidi, Professionista che reputo meritevole di stima e non di attacchi. Con questo è mia intenzione prendere le distanze dal blog e dalle critiche che esulano da argomenti tecnici sfociando in riferimenti negativi a carattere personale.

Vito Azzone

La mia precisazione (ROBERTO COLLI): questa la frase incriminata del 16 aprile che appare sulle notizie
"Ho scoperto che il settore tecnico della FIGC ha fatto una "sperimentazione" con 20 GPS, l'istruttore si chiamava Viscidi è tutto un programma… partner la K-sport. Sperimentale sta per sottolineare che loro pensano che se lo dicono loro, i GPS si possono usare, quando il mondo già li usa e tutti si sono accorti delle cazzate che hanno detto e continuano a dire sul modello di prestazione e su come si identifica la forma del calciatore, con i metri percorsi ad alta velocità!!! Buttate tutto nel cesso, a casa mia dicono che con queste cazzate ci partono i treni…"
Debbo dire che forse è un ironia che mi potevo risparmiare, ma invece che pensare al proprio cognome che evidentemente si presta a qualche stupida battuta come la mia, sarebbe stato bello avere un intervento contro queste mie affermazioni, ma poiché questa è la sostanza e l'altra è solo forma, mi scuso sinceramente con Vito Azzone perché probabilmente l'ho messo in difficoltà in ambito lavorativo per una rivalsa trasversale, appunto tipica di chi ha un briciolo di potere in Italia. E confermo assolutamente la mia stima a Vito che non viene intaccata da questo episodio (che ripeto potevo evitare) perché lo reputo comunque un bravissimo preparatore, oltreché autore di approfondite analisi e studi sul calcio che se li sognano gli altri poveri di spirito e che cercano sempre di agire nell'ombra perché alla luce del sole prenderebbero i pesci in faccia.

Comments are closed.

s2Member®