Macchine isoinerziali: utilità per il posizionamento, il montaggio e l’uso

Anzitutto un ringraziamento a tutti quelli che mi hanno dato sostegno in questi giorni di vera crisi fisica, ormai il mio sistema immunitario non risponde più e quindi devo far ricorso alla chimica per cercare di mantenermi in piedi (spero non ci sia l'antidoping per gli audiovideo perché tra cortisone e salbutamolo risulterei positivo più di Armstrong!).
In tantissimi mi avete chiesto apporofondimenti ed informazioni su come funziona la macchina isoinerziale che abbiamo prodotto, del software, degli esercizi, quindi penso che gli audiovideo su questo aspetto siano a questo punto interessanti per molti di voi.
Oggi vi propongo, unitamente ad Elisabetta Introini, come funziona la macchina isoinerziale che abbiamo prodotto, come si monta, gli accorgimenti e qualche dritta per impostare la lunghezza della corda negli esercizi.
Questo è solo il primo audiovideo su questa macchina: il prossimo lo dedicheremo al software (che è stato sviluppato dall'Ing. La Gala che oramai conoscete), e quindi a quello che ci mostra durante e dopo l'esecuzione dell'esercizio; mentre un altro audiovideo sarà su qualche dettaglio di esercizi esemplificativo e lo faremo insieme a Silvio Barnabà che questa macchina la sta usando ormai da diversi mesi e ci ha aiutato molto anche a capire come migliorare sia i dettagli che la sostanza.
Aspetto quindi tra un colpo di tosse ed un altro, le vostre domande, osservazioni e curiosità, ricordandovi che ci saranno almeno altri due audiovideo su queste macchine.

Comments are closed.

s2Member®