Confronto videoanalisi basket e calcio (2a parte): come analizzare l’impegno in allenamento



Il secondo audiovideo e il PDF sono solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.
Se sei già sostenitore, effettua il login.

(A cura di Silvio Barnabà e Roberto Colli)
Oggi abbiamo due file audiovideo di cui il primo è disponibile per tutti, mentre il secondo è solo per i sottoscrittori perché diamo delle idee su come valutare ed organizzare l'allenamento in chiave metabolica nel basket, e questo quindi lo riserviamo solo ai sottoscrittori, unitamente a tutto il PDF con le tabelle ed i grafici mostrati in questi 4 audiovideo sul modello prestativo del basket in rapporto al calcio di serie A. Terminiamo quindi il lavoro sul basket sviluppato con Silvio Barnabà, anzi diciamo che questa parte è anche più sua che mia, riguardando l'analisi che viene fatta dapprima in partita sulle tipologie di movimento valutabile dall'osservatore, e poi confrontate con i dati reali della videoanalisi.
In pratica cerchiamo di vedere se non avessimo la videoanalisi, di quanto sbaglieremmo la valutazione della potenza metabolica in partita, potendola invece stavolta confrontare con i valori reali della videoanalisi.
Nella seconda parte (solo per i sottoscrittori) daremo delle indicazioni pratiche per mezzo di una tabella interattiva per capire il carico metabolico in diverse esercitazioni dove si alternano con quantità e tempi diversi le 4 tipologie di azioni di diversa intensità che abbiamo catalogato nel basket.

7 Responses to Confronto videoanalisi basket e calcio (2a parte): come analizzare l’impegno in allenamento

  1. gianluca 1 marzo 2013 at 14:06 #

    Buona sera prof , nuovamente complimenti a lei e Silvio per quest’ennesimo lavoro .
    Il suggerimento di eseguire delle inversioni di campo in maniera più frequente è sicuramente molto illuminante, nei settori giovanili spesso si è obbligati a dover effettuare allenamenti di tecnica individuale prevalentemente a metà campo , per ovvi aspetti cordinativi, l’idea di associarci delle inversioni anche blande migliora la qualità del lavoro e stempra sicuramente alcune frizioni metodologiche con gli allenatori.
    In ultimo prof vorrei chiederle , se è possibile avere il file excel che lei spiega nel video?
    Grazie mille …. un saluto a Silvio.

  2. francesco de grazia 3 marzo 2013 at 09:55 #

    ottimo lavoro Prof. e Silvio (che ho avuto come tutor al corso PF e che stimo molto!!). Anche per me sarebbe utile avere il file excel, se possibile.. Grazie

    • daniele spolladore 4 marzo 2013 at 11:12 #

      mi accodo alla richiesta di francesco per poter avere la tabella descritta nell’audiovideo .Queste indicazioni posso essere valide in linea generale anche per il calcio a 5?

      • laltrametodologia 4 marzo 2013 at 15:35 #

        Ma per il calcio a 5 ci sono delle differenze e c’è molta bibliografia , anche se temo che stiano ancora a calcolare la velocità e non la potenza , prova a guardare Barbero ma credo che ci siano anche altri che leggono questo blog che fanno qualcosa sul calcio a 5 e magari vorrebbero dire la loro o anche fare qulache audiovideo , sarebbe interessante avere altre indicazioni . Per la tabella ve la mando via mail a voi 3 che me l’avete chiesta entro qualche giorno se non vi arriva scrivetemi per email che forse l’ ho dimenticato !!!

  3. Daniele Gromero 3 marzo 2013 at 15:34 #

    …Buongiorno Prof…per prima cosa tanti complimenti a lei in prima persona a Silvio e a tutto lo staff che ha collaborato a questo lavoro….come lei sa ho iniziato ad effettuare delle rilevazioni su ciò ch avviene in partita confrontandolo con quello che avviene in allenamento con la B2 che seguo come preparatore fisico…quanto visto mi è decisamente d’aiuto per migliorare l’obiettivo…non così precisamente ma credo di poter dare qualche dato anche per le categorie inferiori…grazie ancora buon lavoro….

    Daniele

  4. giorgio zito 4 marzo 2013 at 17:44 #

    Ciao Roberto,
    dopo una pausa di una settimana dedicata ad una vacanza con la famiglia ritorno sul blog con l’intento di ascoltare i vostri audiovideo. Naturalmente sono contento che ti sia ripreso dalla malattia così puoi soddisfare sempre più le tue curiosità e di conseguenza anche le nostre. Ho trovato gli ultimi tre audiovideo sul confronto tra basket e calcio molto interessanti perchè progressivamente sono scesi attraverso una analisi attenta sempre più nel particolare fino a dare delle indicazioni ai sottoscrittori qualche consiglio sul modo di lavorare.Tanti complimenti a te e a Silvio Barnabà per il prezioso lavoro svolto. Mi piacerebbe anche a me se è possibile ricevere la Tabella di lavoro che presentate sull’audiovideo. Infine ti devo chiedere se posso mettermi in contatto telefonico con te perchè forse riesco ad organizzare una rilevazione con il Gps sul calcio a 5 e vorrei qualche consiglio.
    Un saluto Giorgio.

  5. andrea parentela 20 maggio 2013 at 11:51 #

    Complimenti per questo eccezionale lavoro, associandomi agli ragazzi potrei avere anche io la tabella ?
    Grazie mille.

s2Member®