L’allenamento funzionale nel calcio di Tafani Andorlini Puleo: 6a e ultima parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Dopo il triplo audiovideo di due settimane fa, abbiamo un attimo rifiatato ed oggi siamo in condizione di fare anche i complimenti a due nostri colleghi Fucci e Tafani per aver vinto il loro campionato, così come lo facciamo a tutti quelli che frequentano questo blog e stanno concludendo in maniera positiva il loro campionato.

Mi fa anche piacere vedere che c'è una domanda continua per essere presenti ai seminari di Ostia del 24-25 Maggio, che  manifesta l'interesse sempre vivo per la valutazione del carico di allenamento durante gli allenamenti di calcio.

Stiamo sistemando meglio il programma del 25 maggio (quello per utenti esperti) visto che c'è qualche problema di incastri, ma ci saranno sicuramente relazioni che riguardano la valutazione del carico settimanale, mensile e annuale degli allenamenti raccolti con i GPS durante la stagione, così come parleremo di modelli prestativi di categorie giovanili e dilettanti. Inoltre qualche accenno anche sul calcio a 5 con i primi dati che faticosamente vengono raccolti.

Stiamo anche approfondendo le differenze di impegno nei vari parametri della sinottica su superfici ridotte e ampie, che approfondisca maggiormente quello già impostato da Fucci, speriamo di riuscire a finirlo per quella data.

Insomma una belle dose di lavoro esperienziale che ci aiuti meglio a capire cosa e come controllare durante gli allenamenti. Dulcis in fundo oggi completiamo le fatiche di Tafani Andorlini e Puleo con lìultima parte del loro audiovideo sulla loro esperienza di allenamento funzionale nel calcio, dove vengono esposti i lavori fatti con il torsion pulley e con i cambi di direzione. Un ringraziamento speciale per loro ed adesso sapete tutti che si può lavorare nel calcio anche a livello professionistico con modalità funzionali: quindi niente più scuse.

8 Responses to L’allenamento funzionale nel calcio di Tafani Andorlini Puleo: 6a e ultima parte

  1. Francesco Veltri 6 maggio 2014 at 09:23 #

    Complimenti per il gran lavoro esposto e grazie per averlo condiviso con gli utenti del blog!

    • Fabrizio Tafani 6 maggio 2014 at 10:02 #

      Ciao Francesco…grazie per i complimenti….ricordiamoci però che quanto è stato proposto rappresenta la base di partenza e non deve essere assolutamente vista come punto di arrivo….Mi farebbe enormemente piacere che ognuno di voi metta a disposizione di tutti le proprie esperienze…su cui discutere e migliorare….penso che solo così si possa crescere ed ampliare le conoscenze…

  2. armando fucci 6 maggio 2014 at 11:45 #

    Permettetemi un ringraziamento particolari all’amico Fzbrizio Tafani, ed agli altri autori della collana fatta sulla forza funzionale. Credetemi, è una vera fortuna poter avere questi contributi eccezionali fatti da professionisti che tutti i giorni lavorano sul campo. Naturalmente un grazie a Colli, che non molla e continua ad andare avanti con il blog, nonostante le difficoltà di dover fare tutto da solo.

  3. Luca Piscitelli 6 maggio 2014 at 11:57 #

    Complimenti per il lavoro svolto x l’esposizione e la condivisione, date molti spunti grazie un abbraccio Luca

  4. Fabrizio Tafani 9 maggio 2014 at 07:42 #

    Caro Armando ti ringrazio per le belle parole che ogni volta esprimi pubblicamente…lo stesso vale per me perché sei un professionista serio e preparato con tanta esperienza da trasmettere a tutti noi…..io ho cercato soltanto di proporre un nuovo approccio e spero che tutti i sostenitori del blog facciano lo stesso….è vero che richiede un po’ di tempo però è altrettanto vero che forse rappresenta l’unico modo per analizzare, discutere e crescere professionalmente….poi ringraziare Roberto penso che sia il minimo che si possa fare visto che è stato proprio lui che ci ha svegliato dal letargo e dal torpore in cui eravamo caduti…..un abbraccio pieno di stima

  5. Fabrizio Tafani 9 maggio 2014 at 07:44 #

    Grazie Luca…ricordati però che tutto e’ utile ma anche migliorabile…..dobbiamo sempre pensare e riflettere nel proporre i nostri esercizi….non solo quelli di forza…un caro saluto

  6. aldo salerno 26 maggio 2014 at 18:32 #

    Siete stati di un’altra categoria !!!

  7. pietro diana 28 maggio 2014 at 10:42 #

    Salve a tutti…volevo semplicemente fare i complimenti a tutti voi e ringraziarvi di vero cuore per questa condivisione che ci permette di crescere professionalmente……posso sembrare banale e ripetitivo ma ci tenevo a dire che non è facile,specialmente in questo campo,trovare persone professionali come voi le quali mettono a disposizione di tutti le loro conoscenze in maniera semplice e pratica…..”senza risparmiarsi”….grazie ancora.
    Pietro Diana

s2Member®