Archive | EMG

EMG e schiacciate e muro nel volley : 2 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Altre sorprese oggi nell'analisi dei gesti tecnici del volley : analizzando schiacciate e muri abbiamo visto che anche in questa condizione non c'è riflesso da stiramento sul quadricipite e che vi sono differenze significative tra l'azione dei salti verticali ( schiacciate 1 linea) rispetto a quelli orizzontali ( 2 linea e battute ) . Alcune considerazioni su due tipologie di muro e nel prossimo articolo sempre sul volley tratteremo anche sul numero dei salti in allenamento e la loro qualità e tipologia ( piegamento e lunghezza oltre che altezza ed inclinazione del tronco ) che si possono ricavare dal nuovo gps con piattaforma inerziale ed apposito programma .

Differenze di Impegno metabolico rilevate tra EMG e Gps negli spazi stretti : avvertenze per l’uso

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Quando svolgiamo esercizi di allenamento negli spazi stretti sicuramente i giocatori sono costretti a toccare molte piu volte il pallone e questo consente di migliorare la loro tecnica individuale , unita alla capacità tattica individuale di dover leggere cosa succede davanti ai loro occhi . Spesso ci siamo chiesti come mai queste tipologie di lavoro ci fanno risultare dai dati gps un impegno metabolico basso che soprattutto non collima con le nostre impressioni . Credo che una buona spiegazione sia contenuto in questo audiovideo maratona di oltre un ora ed il colpevole sia l'impossibilità da parte del gps di valutare il dispendio energetico dell'elemento tecnico che in queste particolari situazione viene usato molto piu frequentemente rispetto alla partita che avviene negli spazi larghi dove il giocatore tocca la palla per 1-2'' al minuto . Sono graditi commenti e critiche che ultimamente non trovano molto spazio sul facebook del blog .....

Corsa con EMG e Gps con IMU : 2 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

data la recrudescenza dell'influenza , nessun commento oggi ....

Valutiamo i dettagli della corsa con Gps con IMU , Filmati ed EMG : 1 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Skip a gambe alte , calciata dietro , leg curl o Nordic Harmstring , quante cazzate che si fanno che non c'entrano nulla con la corsa !!! Oggi vi mostro le prove inoppugnabili di queste abitudini inutili ( anche per la prevenzione ) . Durante uno sprint su 30 metri di un calciatore professionista ,abbiamo messo insieme i dati di uno del nostro gps munito di una aggiornata piattaforma inerziale ( IMU) , i dati dei pantaloncini EMG ed il video , che è sicuramente la parte piu scadente dei tre ( tra me e Gigi facciamo a chi è più scarso a fare le riprese . Il risultato è ( almeno per me ) una comprensione molto ampia e anche nuova del fenomeno della corsa , dei suoi passi , di ciò che accade all'inclinazione del tronco e alla rotazione delle spalle . Ammetto che ho sempre creduto che ci fosse un alto riflesso da stiramento nel quadricipite all'impatto a terra ma non è cosi e mi si è definitivamente chiarito il ruolo degli harmstring nell'impatto del piede a terra e nella fase di richiamo della gamba nella fase di volo . Spero sia chiaro anche a tutti quelli che continuano a credere nelle favole degli esercizi di prevenzione su questi muscoli fatti con criteri monoarticolari ed in concentrico .
Se siete arrivati in fondo a questa introduzione avviso che se qualcuno volesse i filmati con i dati integrati di EMG e IMU me li può richiedere per email a info@laltrametodologia.com e gleli invierò . Inoltre ( ma tanto lo so che non lo chiederà nessuno ) se ci fosse qualche velocista di 180 cm a Roma o dintorni che vuol farsi analizzare con queste modalità , anche su qualche particolare esercizio che svolge , siamo disponibili GRATUITAMENTE , ma tanto loro sanno gia tutto !!!!

EMG ed esercizi tecnici del volley : la battuta in salto

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Iniziamo l'anno con il volley , ma invito tutti quelli che anche non si interessano di volley a sforzarsi di vedere come si puo valutare un gesto tecnico specifico tramite l'EMG ( anche se solo dei muscoli della coscia , ma per adesso sono piu che sufficienti ) . Nella prima parte del lavoro che abbiamo fatto circa un mese fa con Glauco Ranocchi e Andrea Radogna con la collaborazione di Pierpaolo Polino e di Gabriele Maruotti come giocatore cavia , abbiamo avuto l'opportunità di seguire una seduta completa di pesi come impostata per la Taiwan Excellence Latina ed il pomeriggio una seduta completa di allenamento pallavolistico ; oggi  ho voluto proporre per primo  un elemento tecnico basilare nel volley moderno come la battuta prima ancora dell'analisi del lavoro con i pesi , perche se non si conoscono bene le azioni specifiche e come esse vengono prodotte ,non è pensabile costruire bene un programma di lavoro di muscolazione . Tenuto conto che una quota di lavoro generale ed aspecifico deve comunque sempre essere presente in una seduta pesi , dobbiamo però limitare l'errore grossolano che è stato fatto per tanti anni di considerare la forza come elemento finale da sviluppare , quando invece le entrate debbono essere molto diverse e percentualizzate in rapporto all'eta del giocatore , al suo ruolo e ai suoi livelli raggiunti ed inoltre il lavoro generale deve essere variato molto spesso altrimenti si rischia di far diventare bravo il nostro giocatore ( non  atleta che fa atletica leggera  ,e  non è necessario che  sia una fenomeno fisico  negli sport di squadra ) a sollevare un carico , che non significa aver migliorato la forza .

s2Member®