Archive | GPSIMU

Analisi della corsa : la fase di accelerazione ( 1 parte)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi la parte dedicata agli start o fasi accelerative , breve ma basilare per comprendere alcuni parametri cinematici e muscolari e come essi variano in funzione della posizione del corpo . Seguirà ancora almeno un altro audiovideo su questo aspetto decisivo , prima di passare all'analisi delle esercitazioni con strumentazioni come traino ,powersprint ,elastici etc per provare ad allenarla . L unica cosa da tenere a mente e che qualcuno scrive che la potenza nello sprint a carico naturale vale zero ( come lui ....)

Analisi della corsa : velocita costante

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Inizia oggi una lunga saga dedicata alle varie fasi e tipologie di corsa , comprese quelle con traini , elastici e resistenze varie che ci porterà a scoprire qualcosa di veramente interessante .....( almeno per me e per la mia ignoranza )

Potenza GPS e potenza EMG nelle situazioni di gioco 5vs5 con le porte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Gioco con le porte e possesso palla sono proprio due cose diverse e questo audiovideo ce lo certifica ....

Jum verticali bipo e mono :confronto tra 2 giocatori di dati cinematici ed EMG

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Con questo concludiamo la serie dei salti con vettori diversi ,che si rifanno ai test di Bosco , ma che dimostrano come la valutazione del o dei salti puo essere completamente cambiata dalla semplice analisi dell'altezza di salto , che non è l'unico ( e a volte fuorviante ) parametro di riferimento delle caratteristiche muscolari di un atleta e soprattutto di un giocatore , a quello di salti multipli o in diverse direzioni. I parametri da prendere in considerazione sono divesi , e non si puo prescindere in nessun caso dall'angolo di piegamento del ginocchio che cambia tutte le carte in tavola ......

Azioni muscolari e tecniche con vettori di forza diversificati: 2 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Ieri come se fossi stato a Lourdes : il mio amico osteopata Giancarlo Zaza , dopo avermi ascoltato per circa 20 minuti unitamente alla lettura della mia TAC ,mi ha fornito una serie di informazioni chiare e semplici ma come sempre originali , mi ha fatto un trattamento di 10 minuti ed io sono uscito dal suo studio con le mie gambe funzionanti e con la schiena liberata !! Che dire un grande professionista unito ad una enorme esperienza anche da campo nello sport che sin dal 1995 mi ha insegnato a vedere il corpo e le sue funzioni come un insieme . Se penso ai chiaccheroni che ci sono in giro che gia dopo un paio di anni di esperienza si credono santoni mi viene proprio da ridere ...... Comunque ancora un audiovideo e state tranquilli poi questo argomento lo accantoniamo ( ringrazio Michele Bruni perche su facebook fornisce delle utilissime semplificazioni del mio pensiero molto corrette ) e ci ridedichiamo per qualche puntata ai gps e a quelli che vi propinano teorie definitive sui Gps , senza rendersi conto che non basta copiare per scrivere libri ( quello lo possono fare tutti) ma bisogna sempre essere critici ed andare a capire se c'è qualche differenza tra realtà misurata e realtà percepita ......... e non è colpa dei gps !!!!!

s2Member®