Archive | metodologia dell’allenamento

Da SantaMonica a S. Maria di Leuca :un percorso culturale sulla pesistica (in)adatta

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Non siamo diventati anche noi uno di quei programmi culturali che ci fanno vedere il nostro belpaese in tutte le sue zone più belle d'Italia con annessi spesso itinerari gastronomici niente male che solo l'Italia può fornire al mondo per ampiezza e diversificazione . Ma vogliamo fare giustizia ad una parola ,ADATTA , che nel nostro mestiere non esiste in assoluto ma va sempre visto in rapporto alla perdona che abbiamo davanti e all'obbiettivo che si pone , se di tipo riabilitativo, di fitness o prestativo . Con Giuseppe Lopetuso abbiamo voluto approfondire un paio di esercizi cosi impropriamente definiti , senza contestualizzarli . Oggi vi lasciamo il PPT direttamente perche ci sono dei filmati e pensiamo che sia utile poterli vedere e rivedere gli esercizi in rapporto ai dati cinematici ed elettromiografici e verificare quindi le nostre critiche all'uso improprio delle parole .

Stacco da terra e quadra bar ( 2 parte Colli Lucarini)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

L'uso della quadra bar per me è stato sempre volto a dare un alternativa allo squat per i giocatori di sport di squadra come volley e basket , ma ho dovuto fare alcuni aggiustamenti empirici . Oggi ho la possibilità di valutare se ho fatto delle cazzate data la mia idiosincrasia verso lo stacco . Debbo accettare le parole di Renzo Colombini che gentilmente su facebook ha scritto che "non esistono esercizi che fanno male ma solo esercizi fatti male" : probabilmente la mia scarsa competenza esperienziale verso questo esercizio me lo ha fatto accantonare perche non mi sentivo sicuro nel proporlo . Per chi ha l'interesse a leggere anche questa seconda parte potrà scegliere varie opzioni ricordandosi che lo stacco è molto diverso dallo squat e serve muscoli diversi ( ed in piu) rispetto allo squat stesso .

STEPUP 3 parte ( a cura di Colli & Lopetuso)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Invece dei leggeri Goblet Squat e similari che non si sa bene verso quale espressione di forza sono diretti (basso carico e bassa velocità) , possiamo fare veramente forza massima anche con un semplice stepup con 10-30 kg e soprattutto la facciamo con un solo arto , cosa che succede nella quasi totalità degli sport . E non fatevi troppe pippe mentali , lo squat è un esercizio non LA POSTURA , quindi guardate meglio cosa fa il vostro atleta in gara e trovate come contribuire ........

STEPUP :un esercizio versatile ( 2parte di Lopetuso Colli)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Lo stepup è a nostro avviso il piu versatile esercizio monopodalico : il suo uso nelle diverse versioni consente la scelta dell'espressione di forza che si vuole sviluppare ed anche la posizione del sovraccarico e la modalità del suo dinamismo può essere personalizzato allo sport praticato . Qui lo vediamo nella modalità ad una gamba con partenza da mezzosquat (90°) e lo paragoniamo a quello a 2 gamba . Credo proprio che valga la pena ascoltare e vedere se lo abbiamo sempre utilizzato al meglio ........

STEP UP : un esercizio versatile (Colli-Lopetuso) 1 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Intendiamoci io le ho sempre chiamate salite al gradone ma visto che se non lo dici in inglese .... questa è la 1 parte di 3 audiovideo dedicati a questo esercizio .Lo Stepup è uno degli esercizi piu versatili che io abbia incontrato nella mia vita professionale e nel corso dei miei 40 anni di attività l'ho utilizzato sicuramente in maniera a volte sbagliata o inutile , e solo negli ultimi 15 anni ne ho compreso ( almeno credo) la grande versatilità , soprattutto per riuscire ad allenare diverse espressioni di forza negli sport di squadra . Con Giuseppe Lopetuso abbiamo affrontato una serie di progressioni per entrare meglio nel dettaglio di questo esercizio e delle sue possibili varianti . Naturalmente non le abbiamo sviluppato tutte , anche perche come gia ribadito tante volte ( spero che abbiate visto l'ultimo audiovideo sulle modalità di effettuazione dello squat per chi ha la prestazione nello massimo carico sollevato nello squat come i weight lifter o chi invece lo uso come strumento di allenamento come negli sport di squadra ) ogni esercizio con i sovraccarichi va poi visto in funzione del proprio sport e della espressione di forza che vuoi sviluppare

s2Member®