Archive | Mondo GPS

Futsal: recuperi, reiterazioni e perché potenze piu basse??

 calcio a 5

L'audiovideo  è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata e non verranno accettati iscrizioni alla pagina facebook senza la regolarizzazione della quota di sottoscrizione.

Non verrà data alcuna risposta alle email, commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Dopo il successo della 1a parte, dove ci sono stati 350 scarichi in un giorno, oggi proponiamo solo per i sottoscrittori la 2a parte del lavoro sul calcio a 5 (futsal) nato dall'iniziativa di Giorgio Zito che poi ci ha chiesto un aiuto (a Dario Pompa ed al sottoscritto) dal punto di vista dell'elaborazione ed interpretazione dei dati e come sempre, unendo più teste, probabilmente qualcosa di buono uscirà. Senza pretesa di descrivere compiutamente un modello ma più sommessamente di identificare meglio alcuni parametri mai identificati fino ad oggi dalla letteratura "scientifica", che come sempre ci ha fuorviato anche sul futsal sul controllo della velocità e della distanza (se ne averete la pazienza la prossima chicca sarà dedicata a quei perdigiorno che continuano a calcolare la distanza come parametro solo perché rosicano che di Prampero ha "inventato" la potenza metabolica; rassegnatevi, siete dei piccoli omuncoli e neanche a fine carriera, anche se avrete le stesse pubblicazioni, non gli legherete neanche le scarpe).

In questa parte mi sono intromesso io perché si parla della modalità di recupero e delle reiterazioni, che rimangono ancora degli elementi non del tutto compresi dai più, ma che debbono essere ben interiorizzati perché su questi, a mio parere, si basa gran parte del nostro intervento nell'allenamento. Il confronto con il calcio a 11 viene proprio a pennello.

E poi un'approfondita (spero gradita) considerazione sul perché nel futsal si faccia meno potenza rispetto al calcio, ma che facendo meno potenza metabolica non è detto che sia inferiore l'impegno muscolare, anzi...

 

 

Prestazione fisica e risultato dinamico della partita (1a parte)

risultato dinamico 1 parte

L'audiovideo  è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata e non verranno accettati iscrizioni alla pagina facebook senza la regolarizzazione della quota di sottoscrizione.

Non verrà data alcuna risposta alle email, commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

 

Oggi, con la prima parte di questo audiovideo, approfondiamo il discorso che mostra il rapporto inesistente tra risultato e prestazione fisica, andando a valutare non più solo il risultato statico (o finale della partita), ma anche quello dinamico in divenire. In pratica, vediamo i comportamenti delle squadre durante la partita mentre il risultato è avverso o favorevole, oppure quando stanno pareggiando.

Dopo aver letto certe (... bip... ) di articoli su SdS su metodi di sintesi che sono stati proposti 15 anni fa senza alcun rapporto con la prestazione, oppure uno studio olandese che affronta in maniera maldestra il costo energetico della navetta con lo steady state! (come avevo cominciato io oltre 10 anni fa accorgendomi che non era quella la strada), mi sembra che questa sia una cosa modesta ma molto utile per provare a capire meglio quello che succede in una partita di calcio a seconda del risultato, e non credo sia poco.

 

Il nuovo che avanza: la valutazione del calciatore dallo Yo-Yo al test di allenamento (Matteo Basile)

Basile roma 12 gen 2015

L'audiovideo  è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata e non verranno accettati iscrizioni alla pagina facebook senza la regolarizzazione della quota di sottoscrizione.

Non verrà data alcuna risposta alle email, commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Penso che per seppellire definitivamente i dinosauri dello Yo-Yo basti questo audiovideo di Matteo Basile che lavora sempre sul campo e quindi a volte usa l'occhiometro, ma molto spesso certifica e valida i suoi metodi di allenamento e valutazione. Fate molta attenzione a quello che dice e non vergognatevi di tornare indietro nel filmato ogni tanto, non preoccupatevi abbiamo sbagliato tutti quindi... basta riconoscerlo e non sbagliare più!!!

Argomenti e relatori dei filmati (pronti) del seminario del 12-13 gennaio 2015 a Roma

banner-filmati-piglionicaAlcuni di voi giustamente mi hanno chiesto, prima di ordinarli, maggiori delucidazioni sugli argomenti dei filmati del seminario di Roma del 12-13 gennaio e qui di seguito ve li elenco con qualche riga sull'argomento trattato.

1. relazione Colli mattina. Un'analisi con molti dati del rapporto esistente tra la prestazione fisica della squadra ed il risultato distinto in statico (finale) e dinamico (parziale), con relazione tra questi e molti dati prestativi.

2. relazione Pompa mattina. Un ampio excursus di come e perché sono aumentati e variati i parametri della sinottica nel corso del tempo, e come può ancora cambiare, con un ampio uso di esercizi di riferimento dal generale allo specifico.

3 relazione Basile pomeriggio. Dall'analisi ormai classica del rapporto tra condizione del giocatore, dati GPS e RPE, due analisi nuove ed originali sulla potenza metabolica espressa da due squadre di diverso livello in un'amichevole, e di come l'occhio sbagli completamente la lettura; le falsità che vengono espresse dal test Yo-Yo endurance e le capacità prestative dei giocatori in allenamento.

4 relazione Colli pomeriggio. Alcuni riferimenti ai parametri della metodologia dell'allenamento ed il loro utilizzo, e molti dati riguardanti la palla ed i giocatori nell'ambito della prestazione calcistica e di come utilizzarli per creare punti di riferimento per costruire esercizi e sedute di allenamento.

5 relazione Salomone mattina 2° giorno. La periodizzazione tattica e i suoi principi come riferimento per l'allenatore ed il preparatore; scelte tattiche ed esercizi.

6 relazione Pompa mattina 2° giorno. Occorre variare lo spazio per aumentare l'intensità dell'esercitazione? Oppure basta modificare le regole e i criteri di spostamento? Molti esercizi per dimostrare che...

7 relazione Colli mattina 2° giorno. I nuovi metodi di valutazione della condizione fisica della squadra e del giocatore nel corso di una stagione: abbandoniamo i vecchi test e soprattutto non alleniamo più per i test ma per la gara. L'analisi di una stagione di una squadra e di alcuni giocatori e come valutarli.

Nuova versione definitiva del software LagalaColli 9.079b che supera i problemi delle barre del grafico

Ciao cliccando sull'icona rossa di Mondo GPS metabolic power e poi successivamente sul fumetto giallo Software GPS potete scaricare la versione (speriamo definitiva) del software dopo gli aggiornamenti del cazzo di Microsoft che hanno causato parecchi problemi. Ora rifunzionano anche le barre spaziatrici che consentono di selezionare il grafico della pagina inizio. Per qualsiasi ulteriore problema vi prego di comunicarlo direttamente sulla pagina facebook.

s2Member®