Archive | pdf privati

Costo energetico ,Forza ed EMG dello squat : 2 parte

 


L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Seconda parte della saga sul costo energetico dello squat , che di fatto contiene informazioni secondo me molto importanti sul funzionamento muscolare sia in termini meccanici che elettromiografici , che ci fanno vedere in maniera molto chiara il ruolo della coordinazione e dell'economia del movimento anche nelle azioni alla massima velocità  . Ricordo che come nella prima parte è stato aggiunto anche il pdf delle slide trattate nell'audiovideo

Costo energetico dello squat : 1 parte


L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi apriamo un nuovo fronte sull'analisi degli esercizi di allenamento , sfruttando la contemporanea disponibilità di pedane di forza , metabolimetro ed elettromiografia di superficie per valutare il costo energetico dello squat parallelo con diversi carichi e velocità . L'argomento mi è stato stimolato ( manco a dirlo ) da Armando Fucci quando mi ha chiesto delle cose rispetto alla determinazione del dispendio calorico di alcuni esercizi con il sovraccarico , da qui mi è venuto l'idea di valutare il costo energetico di squat spinte in panca e lat machine per valutarne poi il dispendio in base al carico sollevato ed al numero di serie e ripetizioni . la narrazione ( o storytelling come dicono adesso quelli bravi ) sarà un po lungo e durerà diversi audiovideo che non saranno facilissimi , quindi prendetevi il tempo necessario se vorrete ascoltarli . Penso che vi aiuterà molto a capire ( come è successo a me mentre li facevo e soprattutto mentre elaboravo i molteplici dati forniti dai diversi sistemi ) qualcosa in piu sul lavoro muscolare .
Sono tornato a oltre 20 anni fa quando iniziavo a lavorare sull' EMG tramite il MuscleLab e comunque qualcosa di nuovo c'è sempre da capire , soprattutto che la forza da sola non esiste , cosa che ho invece creduto per tanti anni . Ma anche quello di abbinare un lavoro muscolare ad un un controllo del metabolismo è la cosa piu intrigante e poco praticata , quando invece i due fenomeni sono tra loro legati indissolubilmente , quando si tratta di lavori in serie e ripetizioni con i pesi . Credo che ne vedremo delle belle ma dovete avere molta pazienza e ascoltare piu volte questi audiovideo prendendo anche appunti .....

Calcio a 5 femminile e gps : valutazione tattica e confronto con B maschile (Zuddas Polino)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Ci stimo avvicinando al seminario nazionale APF  del 3 giugno e come sempre stiamo cercando insieme a Dario Pompa e Giorgio Zito   e ad altri collaboratori della "setta "  ( cosi viene definita il gruppetto di giovani che  hanno passato alcune loro domeniche invernali a casa mia per discutere ed aggiornarsi sulla forza ) di elaborare cose nuove , che si basano su un solido passato , e che ci consenta di capire sempre meglio cosa producono gli esercizi che facciamo .  Usare la tecnologia per capire se quelle ipotesi che abbiamo fatto sono valide e supportate , questo è il nostro mestiere , non certo delegare a qualcuno  la "ricerca " pseudo scientifica da cui trae vantaggi personali , senza ave mai avuto a che fare con il campo .

 

Oggi , dopo un parto lungo e laboriosissimo , pubblichiamo un audiovideo sul calcio a 5 femminile che mette in rapporto il modello prestativo con quello maschile e cerca soprattutto di capire come si possono leggere , sempre tramite i gps ,le differenze di natura tattica   durante la partita stessa . Gli autori mi hanno citato nel titolo solo perche gli ho rotto i coglioni molte volte e gli ho consigliato piu volte di  rifare  l'audiovideo , sottolineando alcuni errori che erano contenuti in esso , ma il prodotto finale spetta esclusivamente a loro .

I parametri della sinottica tra tempo effettivo e tempo totale ( 2 parte) di Gabriele Toschi

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

 

Lunedi sera abbiamo sviluppato un webinar sui gps grazie agli amici di PerformanceLab ,molto partecipato e spero sia risultato interessante . Sono sicuro che le novità che vi ho esposto in anteprima sul nuovo software vi hanno piacevolmente stupito : tale software  consente una lettura rapidissima di un gran numero di giocatori , senza tradire il foglio excel ed il possibile utilizzo personalizzato da parte vostra dei dati  , abbinato anche all'APP tattica . Sara disponibile dal 1 giugno e necessiterà di un livello di licenza  . Cosi come abbiamo altri aggiornamenti gratuiti sul firmware dei nuovi gps Spinitalia a 50 hz che vi renderanno utilizzabile il gps anche come piattaforma inerziale . Sempre a giugno uscirà il nuovo gps Bluetooth a 50 hz  che vi consentirà la lettura a distanza dei dati di potenza metabolica e connessi direttamente sul vostro smartphone o tablet Android . Ma la novità sta che tale oggetto sarà anche una nuova piattaforma inerziale che vi potrà far lavorare come ergometro ad esempio sui salti o sugli esercizi di pesistica , rilevando parametri cinematici utili per il controllo dell'allenamento . La novità sarà che tale strumento sara molto versatile : farà il gps di giorno e l'ergometro di sera ( tanto per dire ) senza costi aggiuntivi  se non quello modesto del software apposito  , naturalmente sviluppando sempre le fuznioni  consuete del gps . Vi farò un audiovideo apposito per darvi delle informazioni dettagliate su questo argomento.

Oggi la  2 parte dell'interessante contributo di Gabriele Toschi , che sottolinea le differenze che possono essere utilizzate quando si differenzia il tempo effettivo rispetto al tempo totale , che ha un notevole peso per impostare correttamente l'allenamento . Per i fan di Gabriele sappiate che mi ha già inviato un altro audiovideo che metterò in rete a giugno  in 2 o 3 parti riguardante la potenza metabolica nella fasi di gioco , sottolineando quindi anche gli aspetti del possesso e non possesso . Sottolineo che Toschi è sempre sul pezzo cioè lavora sul campo e trae i suoi dati e le sue conclusioni dall'esperienza reale e dalle necessità quotidiane .

Come valuto le esercitazioni con spazi e giocatori diversi 2 Parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Seconda parte dell'approfondimento dell'argomento trattato nel  webinar , dove analizzo le tematiche riguardanti la interpretazioni delle esercitazioni con giocatori da 8 a 14 , e dove vengono evidenziate due tipologie di esercitazioni : una  può  servire come valutazione delle potenzialità metaboliche specifiche del calciatore , l'oleada invece risulta essere una esercitazione che si avvicina più di tutte al  modello prestativo .Con il prossimo audiovideo  termineremo valutando alcuni esempi di esercitazione con oltre 12-14 giocatori .

Come valuto con i gps esercizi con giocatori e superfici diverse :1 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi riporto una parte della relazione che ho svolto al webinar del Performance Lab del 10 aprile 2017 , ampliata e maggiormente approfondita (non  avendo problemi di tempo)  su come valuto personalmente il peso degli esercizi di allenamento monitorati tramite gps ( ringrazio Dario Pompa e Giorgio Zito con cui ho avuto buone e utili discussioni si questo argomento )  . I parametri del numero dei giocatori presenti e lo spazio su cui si effettua l'esercitazione non sono gli unici che contano .....  come vedrete ci saranno almeno altre due parti quindi mettetevi comodi e naturalmente contestate ampiamente le mie valutazioni ........

Il modello prestativo juniores visto dall’allenatore (L.Bellini)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Dopo qualche settimana di assenza dove abbiamo svolto il Webinar ospiti di PerformanceLab  , riprendiamo le pubblicazioni dei nostri audiovideo e del PDF allegato  . Oggi abbiamo una new entry  Luca Bellini , che è laureato in Scienze motorie ma soprattutto è un allenatore di calcio e quindi ha un punto di vista diverso dal preparatore fisico nell'ambito del modello prestativo . Ci riporta la sua valutazione quantitativa e qualitativa del modello prestativo della sua squadra juniores ed alcune sue apprezzabili sottolineature che ci possono dare altri spunti . A lui vanno i miei ringraziamenti per l'impegno ed il coraggio ad esporre le sue idee e mi farebbero piacere un altra decina di persone come lui che dal lavoro di tutti i giorni traggono numeri che divulgano ad altri colleghi : sono questi i numeri che poi si trasformano in idee per costruire ogni giorno il proprio allenamento .

2 parte delle cazzate degli pseudo sport scientist sul test Mognoni nel calcio

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi inseriamo la 2 parte della nostra esperienza sulla validità  test Mognoni nel calcio . Approfondiamo perchè questo test è totalmente non correlato su tanti aspetti della prestazione compreso il famoso calo nel 2 tempo del tipo " la mia squadra corre piu degli altri alla fine " .  Per ben due volte ho visto che il Real Madrid ( squadra di pippe naturalmente ) fa in partita  almeno 6-10 km in meno delle squadre che incontra . Non sono come sapete un estimatore della valutazione della distanza ma quando una squadra tra le piu forti al mondo fa fare almeno da 600 a 1000 metri di meno in partita al  singolo giocatore qualcosa significherà pure . Negli ultimi 15 anni la cultura ufficiale ha spinta migliaia di operatori a credere nella necessità nei calciatori per migliorare la loro prestazione di  un aumento del Vo2max ( non realistico  se non nell'arco dell'anno sportivo e soprattutto valutabile solo  entro i primi 30-45 gg di ripresa degli allenamenti  per effetto del decadimento dovuto alle vacanze ) . QUESTA SPINTA E' STATA ORIGINATA OLTRE CHE DALLA MANCANZA DI PRATICA , anche e solamente dalla necessità di pubblicare articoli per ottenere Impact factor e poter ambire a posizione universitarie o federali , con grave nocumento alla cultura sportiva specifica . Sarebbe il caso che una qualche autorità togliesse questi punti impact factor e cacciasse da posti occupati da  chi ha prodotto pubblicazioni fasulle e assolutamente fuori contesto su tali argomenti solo per proprio beneficio personale .

Vi annuncio che il prossimo audiovideo sarà del prof Fucci sulla ricerca di sistemi di valutazione specifici che tengano conto dei dati emersi nelle partite , mentre io tornerò con un analisi approfondita di altre cazzate generate dal Test Yoyo ( o Leger ) e sulle falsità e volontarie distorsioni interpretative  sulla  lettura in rapporto ai dati delle  partita di calcio che  hanno  indotto in errore gli operatori del settore .

Le cazzate degli pseudo sport scientist : come portare fuori strada gli operatori del calcio

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Riprendiamo a pubblicare dopo una settimana di stop dovuto ad un raffreddore molto forte che mi ha impedito di poter lavorare su questo audiovideo che reputo delicato , seppure i presupposti dovrebbero essere conosciuti da tutti coloro che seguono il blog da anni . Negli ultimi tempi però diverse persone mi hanno chiesto nuovamente dei test per i giocatori di calcio ed allora non posso esimermi dall'esporre la mia opinione , sulla base dei dati raccolti nella mia esperienza lavorativa . Poi ciascuno farà le sue scelte . Ulitizzerò sia dei dati di 10 anni fa che quelli attuali di una squadra di serie D che ha svolto sia dei test classici che raccolto i dati durante le partite tramite gps . E le sorprese non mancano cosi come non manca il riferimento di cosa sia ricerca scientifica e chi sia scienziato e chi invece negli ultimi 15 anni ha portato con discutibili ricerche pubblicate solo per il proprio tornaconto personale , a portare fuori rotta gli operatori del calcio ...... Attenzione che il pdf è gia allegato

10 parte : strutturazione della seduta nei dilettanti

 

 

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Come promesso oggi  parleremo di alcune linee di riferimento per la strutturazione della seduta di allenamento  nelle categorie dilettanti come nell'Eccellenza derivando i dati dal modello di prestazione specifico e basandoci soprattutto sulla tipologia e durata del recupero , e lo confrontiamo con quello che abbiamo ipotizzato per la serie A ,  in modo che anche per differenza si possa comprendere bene cosa si deve variare .  IL PDF  allegato comprende anche le slide della precedente presentazione . Alcuni mi stanno chiedendo ma se faccio il 3c3 o il 7c7 mi comporto nello stesso modo ??  A parte che sono vostre "scelte private" ( come dice Giorgione)  noi qualcosa diremo , ma ricordatevi sempre che queste sono indicazioni che arrivano alla fine di un lungo ragionamento ( ed esperienze dirette ed indirette ) e quindi ci appartengono culturalmente , ma su cui ciascuno può pensare di trovare cose piu adatte ed intelligenti delle nostre . Non siamo mica come quei due coglioni ( non allenatori ma che si reputano sport scientist per aver pubblicato 4 stronzate sbagliate tra l'altro ) che scrissero qualche anno fa " si allena cosi e basta " basandosi solo sulla letteratura scientifica che solo una piccolissima  parte ( anche molto fallace come vedremo in seguito ) che poi ci fa costruire le nostre scelte di 'allenamento  , ed ora vivono nell'oblio dimenticati da tutti e non cagati da nessuno .....

s2Member®