Archive | Volley

EMG ed esercizi tecnici del volley : la battuta in salto

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Iniziamo l'anno con il volley , ma invito tutti quelli che anche non si interessano di volley a sforzarsi di vedere come si puo valutare un gesto tecnico specifico tramite l'EMG ( anche se solo dei muscoli della coscia , ma per adesso sono piu che sufficienti ) . Nella prima parte del lavoro che abbiamo fatto circa un mese fa con Glauco Ranocchi e Andrea Radogna con la collaborazione di Pierpaolo Polino e di Gabriele Maruotti come giocatore cavia , abbiamo avuto l'opportunità di seguire una seduta completa di pesi come impostata per la Taiwan Excellence Latina ed il pomeriggio una seduta completa di allenamento pallavolistico ; oggi  ho voluto proporre per primo  un elemento tecnico basilare nel volley moderno come la battuta prima ancora dell'analisi del lavoro con i pesi , perche se non si conoscono bene le azioni specifiche e come esse vengono prodotte ,non è pensabile costruire bene un programma di lavoro di muscolazione . Tenuto conto che una quota di lavoro generale ed aspecifico deve comunque sempre essere presente in una seduta pesi , dobbiamo però limitare l'errore grossolano che è stato fatto per tanti anni di considerare la forza come elemento finale da sviluppare , quando invece le entrate debbono essere molto diverse e percentualizzate in rapporto all'eta del giocatore , al suo ruolo e ai suoi livelli raggiunti ed inoltre il lavoro generale deve essere variato molto spesso altrimenti si rischia di far diventare bravo il nostro giocatore ( non  atleta che fa atletica leggera  ,e  non è necessario che  sia una fenomeno fisico  negli sport di squadra ) a sollevare un carico , che non significa aver migliorato la forza .

Agevolazioni per gli iscritti al blog per il Seminario nazionale APF ” LA VALUTAZIONE FUNZIONALE dall’efficienza fisica alla efficacia tecnica “

Brochure_front (1)Oggi do una buona notizia sia ai soci sostenitori che ai semplici sottoscrittori del blog : al seminario dell APF che vedete in locandina da circa 15 gg potrete pagare fino al 20 maggio 59 euro invece dei 79 euro previsti ,in pratica risparmiate 20 euro per un evento che credo sia abbastanza unico nel suo genere . Non dovete far altro che specificare nel bonifico che siete sottoscrittori del blog Laltrametodologia  ed io certificherò a loro che siete realmente iscritti ( chi fa il paraculo dovrà versare in loco la quota integrativa ) . Dopo lunghe trattative con il gruppo dirigente dell' APF ( che ringrazio per l'impegno volontario in questo settore pieno invece di affaristi che propongono cose di bassa qualità ) sono riuscito ad ottenere questa  ottima scontistica che ricordo prevede , oltre al seminario , anche il pranzo a buffet e 2 coffe break in loco , per consentire pause brevi visto che la carne al fuoco è tanta .

Nei prossimi giorni richiamerò sul blog e su facebook il profilo dei relatori e soprattutto di cosa relazionerà ciascuno di loro intanto vi allego la locandina

Brochure_int (1)

 

Pesistica adattata la storia delle nostre scelte (4 parte) :siamo nel 2000


 il video è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata e non verranno accettati iscrizioni alla pagina facebook senza la regolarizzazione della quota di sottoscrizione.
Non verrà data alcuna risposta alle email, commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.
Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi proponiamo la 4 parte della storia della pesistica adattata la storia delle nostre scelte , siamo arrivati finalmente alla fine degli anni 90 inizio 2000 ed ancora siamo lontani dalla fine (usiamo ancora in prevalenza il bilanciere ed atterriamo su 2 gambe  ....).  Comunque parliamo anche della componente di forza dovuta al riflesso da stiramento e se volete approfondire già circa 3 anni fa abbiamo fatto una serie di audiovideo denominati forza reattiva .

Pesistica adattata : la storia delle nostre scelte (2 parte)


 il video è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata e non verranno accettati iscrizioni alla pagina facebook senza la regolarizzazione della quota di sottoscrizione.
Non verrà data alcuna risposta alle email, commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.
Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi la seconda parte , molto corposa , sul percorso che ci ha portato negli anni a definire meglio quella che poi abbiamo chiamato pesistica adattata , che aveva lo scopo prevalente di usare delle esercitazioni che avessero efficacia per i giocatori di basket , volley e calcio . Mi ero accorto di non a vere dato delle date di riferimento chiare nel corso della trattazione , oggi spero di aver iniziato a colmare quel gap . Parlare di questo argomento è come raccontare ai nipoti che non ho le mie avventure di guerra ...... Vi allego sempre il pdf cosi potete seguire la mia narrazione guardando anche i dettagli se vi interessano .

La pesistica adattata : la storia delle nostre scelte (1 parte)

 il video è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata e non verranno accettati iscrizioni alla pagina facebook senza la regolarizzazione della quota di sottoscrizione.
Non verrà data alcuna risposta alle email, commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.
Se sei già sostenitore, effettua il login.

Poche parole  e molti fatti ,oggi vi inizio a proporre la vera storia della pesistica adattata prima  che qualcun altro la canti in maniera diversa . All'interno di questi audiovideo c'è tutto il mio percorso che mi ha portato tra l'altro ad elaborare nel corso degli anni , questo strumento di lavoro che reputo molto utile da manipolare per chi si occupa di preparazione fisica negli sport di squadra  . E' uno schema di riferimento che va appunto adattato alle specifiche del gioco e del giocatore che abbiamo di fronte e fornisce quindi all'operatore molti spunti per lavorare sulla potenza e controllo del movimento .

Oggi vi fornisco il mio percorso sui principi su cui si basa la pesistica olimpica , che ho scoperto nel corso degli anni 90 e di come ho rifiutato una sua pedissequa applicazione negli sport di squadra . Altresi ho trovato nel corso degli anni  che alcuni di questi principi potevano essere utilizzata nello sport di squadra , ma questo ha portato ad uno stravolgimento della pesistica olimpica che è diventata appunto un altra cosa .

Spero che apprezzerete la sincerità di quello che sostanzialmente è un mio testamento della professione che ho svolto per tanti anni con tanti errori che mi hanno aiutato a crescere . Mettetevi comodi gli audiovideo saranno diversi .....

 

s2Member®