La pesistica adattata per gli sport di squadra (1a parte)

articolo pesistica 1 parte

(by RColli) Questo è un articolo sulla pesistica adattata per gli sport di squadra pubblicato su ELAV Journal che è stato messo in rete gratuitamente ed ha avuto circa 5000 contatti. Lo riproponiamo perchè lunedi prossimo 6 nov proporremo anche la seconda parte che invece non è mai stata messa in rete ma è rimasta solo nell'ELAV Journal. Considerate sempre che è di 2 anni fa e quindi qualche evoluzione c'è stata...

Alcune proposte di allenamento sul controllo motorio

Da alcuni anni ci si è soffermati sull'importanza del controllo motorio come qualità importante da allenare nel calcio e negli sport di squadra. Tuttavia, come sempre le mode la fanno da padrone, e oggi chi non possiede mezzi quali: BOSU, fitball, meduse, ecc...è superato! Questi mezzi non vengono soltanto utilizzati per l'allenamento propriocettivo o funzionale ma li si ritiene indispensabili per l'allenamento della forza. Continue Reading →

Lo sprint del prof. di Prampero

Questa è la definizione di sprint del prof. di Prampero: tutti gli sport scientists che pensano di sapere la fisiologia meglio di lui, abbiano l'umiltà di ascoltarla più volte e capire che hanno usato un sistema sbagliato per identificare l'alta intensità con l'alta velocità, quando la soluzione era davanti ai loro occhi. La presunzione rende ciechi e credere che qualche giovane australiano o norvegese sia in grado di usare la fisiologia meglio di lui è la più grossa scemenza che potessero fare. ( by RColli)

Le variazioni di velocità del nostro corpo: la navetta

Ecco i video delle navette mostrate durante il seminario del 24/10/2011. Il quesito fu: un calciatore che corre i 10 metri in 1"8 e termina una corsa a spola 10+10 m in 4"70 secondi, è un soggetto LENTO o forse il suo è un problema di natura coordinativa?
Definire un giocatore carente di velocità senza osservare ciò che che fa in una navetta e basandoci solamente sui tempi è un errore grossolano. Continue Reading →

s2Member®