Tag Archives | calcio

Dall’intermittente generale a quello specifico per ruoli: la proposta di Chiappero

L'audiovideo di oggi è prodotto da un giovane laureato nella specialistica di Scienze Motorie di Torino, Emanuele Chiappero, che ha fatto un razionale percorso di valutazione di alcuni allenamenti intermittenti, dalla condizione classica in linea fino ad arrivare a svilupparli differenziati per ruolo. Ho conosciuto Emanuele tramite il blog e si è sobbarcato un viaggio mica da poco da Torino a Mariglianella (NA) per venire a sentire cos'era questa potenza metabolica, visto che lui stava conducendo uno studio per la sua tesi tramite i parametri classici della match analisi. È "evidente" che la cosa ha avuto un grosso impatto su di lui e reputandola molto più vicina alla realtà, ha acquistato uno dei primi GPS SpinItalia a basso costo e ha cominciato a lavorarci su, chiedendo poco e con molta discrezione, facendosi dare qualche dritta sull'utilizzo e sulla lettura del programma da Cristian Savoia ma poi volendo portare avanti i suoi studi in totale e corretta autonomia di scelta.
Quando ho letto un suo lavoro, gli ho solo chiesto se voleva fare un audiovideo per il blog, dandogli solo il riferimento del programma da scaricare.
Ha fatto tutto da solo e gli faccio veramente i complimenti perché secondo me questa è la vera "evidenza": lavorare ogni giorno sulle proprie idee ma cercare di quantizzarle, cercare l'errore e modificarlo quotidianamente, provare nuove esercitazioni che crediamo più efficienti ma poi affidarci sia ai numeri che anche alle sensazioni; insomma la vera modalità di lavoro dell'allenatore che ogni giorno cerca risposte e non aspetta lo sport scientist tronfio con baffetti e gel nei capelli e occhialetti a caccia solo di Impact Factor - e altre gratificazioni dai suoi compagni di merende - che sul campo non c'è mai stato.
BRAVO EMANUELE VERAMENTE CONTINUA COSÍ!
A questo punto viene quasi naturale aggiungere un'altra pillola di saggezza di Bellotti sempre nell'articolo sulla rivista Strenght & Conditioning n.2:

Dove sia o dove si debba cercare la verità nel lungo processo di allenamento ... che sempre tocca all'allenatore, spesso timoroso di sbagliare... A questo va ricordato l'insostituibile ruolo dell'errore nell'allenamento, ovviamente ove si intende accostarsi ad esso con la necessaria umiltà. Sbagliamo tutti, questo è certo, ma è anche un dato di fatto che i più si rifiutino di attribuire a se stessi gli errori, misconoscendo uno dei fenomeni più caratteristici della natura umana...
L'allenamento è anche errore, lo è costituzionalmente perché errore vuol dire errare, ovvero essere in cerca, porsi alla ricerca di qualcosa".

Bellotti (op cit 2012)

Il carico nel microciclo agonistico: 2a parte di Matteo Basile

IL PDF è solo per i sostenitori del blog. informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi proponiamo due video per problemi tecnici che sono la seconda parte della tesi di Matteo Basile al Master di Pisa sul calcio, dove si focalizza l'attenzione sul microciclo settimanale e su come esso viene vissuto, a livello di carico interno ed esterno, da parte del giocatore.
Credo che sia un'assoluta novità l'intrecciarsi di questi due parametri calcolati con la potenza metabolica da GPS 10hz(carico esterno) e sRPE (carico interno).
E si nota anche come la FC perda di qualità e sia scarsamente indicatrice solo del carico esterno.
Ma non perdetevi questo audiovideo, sperando che non ci siano i problemi di non sincronizzazione dell'audio con il video, io ho provato e sembra a posto; spero che non succeda qualcosa in corso d'opera.
Naturalmente, come già accennato la volta scorsa, la didattica al master di Pisa è stata buttata nel cesso, nel senso che dopo la lezione ex catedra e il mancato impegno dei docenti nel tutorare le tesi dei corsisti (soprattutto quelli più vicini a me) - ma allora perché la chiedono?? - è venuta a mancare la loro presenza anche alla sessione d'esame, dove i ragazzi sono stati ascoltati da docenti sicuramente preparati come la Nicolini e Buongiorni dell'atletica leggera ed il direttore del corso Prof. Gesi, ma che hanno un'esperienza che con il calcio c'entra poco. I docenti sono riusciti anche a tener viva la discussione, ma si dovrebbero vergognare gli altri docenti che almeno a turno dovevano dare una soddisfazione di presenza ai notevoli sforzi economici e culturali di questi ragazzi.
Come si dice a Roma: "ARIDATEJE LI SORDI!!!".

Il congresso internazionale di Ghent sul calcio del 15-16 maggio: un resoconto critico di Dario Pompa

3rd World Conference on Science & Soccer

Dal 14 al 16 maggio si è tenuto a Ghent, in Belgio, la terza conferenza mondiale sulla Scienza del Calcio.
Abbiamo ritenuto necessario essere presenti a un evento di questa importanza per capire quale fosse lo stato attuale delle scienze motorie applicate al calcio nel mondo.
L’organizzazione della conferenza è stata assolutamente impeccabile, sia per la cordialità del personale che per puntualità degli interventi… I giorni centrali sono stati il 15 e il 16, che sono stati suddivisi per 3 specifiche tematiche distribuite ognuna in ogni sala. Nel corso della giornata, erano presenti per ciascun aula 4 sessioni con durata tra i 75 e i 90 minuti. Il partecipante poteva quindi scegliere di ascoltare la relazione che più interessava cambiando liberamente argomento. Continue Reading →

Il latte per il dopo attività???…

(by Kri83) Recentemente ho letto un articolo sul blog sportbrain.it in cui si afferma che il latte, essendo un alimento completo, risulta ottimo per il dopo allenamento… peccato che l’autore si soffermi solo sulle proprietà del latte senza intervenire su altri fattori, seconde me più importanti, quali l’energia (non è solo pura filosofia) e l’aspetto biochimico dell’alimento.
Ricordo che io non sono né un medico né un nutrizionista, ma semplicemente un autodidatta attento e informato.
Questa è la mia versione, in stile L’ALTRA METODOLOGIA, ossia con chiarezza e veridicità dei fatti. Continue Reading →

s2Member®