Posted on

Un altra buona iniziativa della APF : seminario di Cuzzolin a Roma il 7 maggio 2016

12986640_10209238502870671_171464643_o12999471_10209238502950673_568081557_o
Seminario APF Cuzzolin 70516
Si prepara un estate con aggiornamenti culturali di ottima qualità : dopo aver indicato il seminario di 2 gg di Armando Fucci per il 4 e 5 giugno a S. Maria Capua Vetere (CE) , penso che sia corretto , superando delle remore personali sul personaggio, indicare anche un altro seminario che può sicuramente essere interessante per chi si occupa di sport di squadra viene organizzato dall'Accademia preparatori fisici a Roma , sabato 7 maggio per tutta la giornata. Relatore sarà Francesco Cuzzolin, attualmente responsabile della preparazione fisica della FIP . Sicuramente interessante sarà interessante per me ascoltarlo e vederlo nella sua veste anche molto efficace di dimostratore mentre parlerà  di un argomento che per lui è sempre stato abbastanza marginale nel corso delle sue relazioni seminariali di questi ultimi 15 anni e cioè l'uso dei sovraccarichi negli sport di squadra e come e perchè scegliere gli esercizi più adatti .

Naturalmente sarà cosi interessante vedere i suoi originali collegamenti con l'allenamento funzionale , gli aspetti posturali legati al basket e la specificità dei movimenti di quello sport ed anche ,immagino , come possano essere creati esercizi per altri sport , sempre partendo dai presupposti precedenti .

Ricordo a tutti che per qualsiasi richiesta di chiarimento od iscrizione leggete la locandina o il file pdf allegato e comunque rivolgetevi all'Accademia (APF) ,il mio è un semplice riportare e  consigliare un evento solamente a scopo culturale , non ho alcuna voce in capitolo nell'organizzazione che spetta solo a loro .

La stessa accademia ha organizzato il 31 marzo 2016 a Roma un incontro di quasi 3 ore con Darcy Norman ,preparatore della Roma calcio , che ha fornito un quadro di riferimento delle scelte di preparazione fisica nel calcio .Debbo dire che mi aspettavo più gente : perchè è essenziale conoscere la posizione degli altri e su quella poi innestare un eventuale pensiero critico , ma valutando sempre nel complessivo la gerarchia delle scelte metodologiche .

Ci possono essere naturalmente punti di partenza diversi e in qualche caso anche nomenclatura e linguaggio diversi ( ahi plyometrics quanti si rivoltano nella tomba ) ma è essenziale conoscere il pensiero complessivo che sta alla base delle scelte metodologiche .

Un plauso all APF perchè ci consente di conoscere nel dettaglio il motivo delle scelte , lasciando il tempo al relatore di potersi esprimere compiutamente ,in uno spazio di tempo ampio , non certo i 10-20 min dei convegni pseudo internazionali che vengono fatti cosi solo per stringere amicizie e farsi reinvitare da qualche parte e non aggiungono nulla alla comprensione globale del fenomeno allenamento   .

Molto bene continuate così e avrete sempre il mio appoggio ( anche se non richiesto )