Posted on

Spediti i primi gps Spinitalia a 50 hz e controllate ogni giorno le nuove versioni del software ,oltre ad un audiovideo di Toschi sull’impegno in partita

Oggi è una giornata molto importante perhe vengono spediti i primi 60 gps a 50 hz della Spinitalia . Si chiude quindi un capitolo importante della nostra attività sviluppata tramite il qstarz a 10 hz che per 4 anni ci ha accompagnato nella nostra e vostra attività e viene sostituito da un sistema tecnologicamente più avanzato senza un effettivo aggravio di costi , che consente quindi a tutti , anche nei settori giovanili  , di poter accedere a questa nuovo sistema di valutazione che influenza in maniera chiara e netta tutte le scelte metodologiche di allenamento e cambia totalmente il ruolo del preparatore fisico .

Nella prossima settimana ne saranno pronti molti altri per soddisfare le ingenti ed anche inaspettate richieste che abbiamo avuto , intanto continua l'aggiornamento del nuovo software ,sia per l'installazione che per il programma excel di analisi . Ogni giorno riceviamo segnalazioni di qualcosa da aggiustare nelle procedure ed in tempo quasi reale l'ing La Gala procede con le correzioni , che senza il vostro contributo non potevano essere fatte in maniera cosi dettagliata . quindi controllate ogni giorno il numero della versione se si è incrementato vuol dire che dovete scaricare e reinstallare il bridge e/o la versione excel , a seconda dell'incremento del numero di versione . Non cancellate la vecchia versione del bridge 7.5 la stiamo rendendo autonoma in modo che se avete qualche problema con la nuova potete sempre usare per qualche giorno ancora la vecchia.

Chiedo scusa a Toschi se l'ho lasciato per ultimo ( the last but non least !!!) che oggi  presenta la prima parte del suo audiovideo ma come sempre Gabriele ci presenta qualcosa di molto utile che deriva non dalla teoria ma dalla pratica di tutti i giorni del nuovo modello di preparatore  . Questa prima prte la lascio libera cosi facciamo capire anche a chi non ci segue tutti i giorni cosa significa il nuovo ruolo del preparatore senza tanti discorsi ma con la pratica di chi lo fa tutti i giorni