Posted on

OGGI 25 aprile ore17 secondo mio Webinar gratuito di APF sull allenamento intermittente dedicato stavolta agli sport ciclici

Visto che qualcuno ha un po sparato sull 'uso e sull 'esaurimento del Creatinfosfato come carburante anche negli sforzi submassimali vi posto uno studio del 1995 di Gastlin sul diverso utilizzo dei meccanismi energetici in uno sforzo max ( non proprio massimale visto che è del 250% del Vo2max e dura 90''ma comunque ce lo facciamo andar bene ) e di uno submassimale al 110% del Vo2max . Il soggetto testato non è un fenomeno ( 50ml/min/kg) di Vo2max .Dopo che il grande prof Pietro Enrico di Prampero ci ha ben spiegato ( anche di persona ) come ottenere i diversi debiti dalle prove massimali e submassimali ,noi ne abbiamo fatte almeno un centinaio (non come quelli che fanno le supercazzole) e quindi sappiamo bene come funziona . Dovete farvene una ragione ....... Oggi proverò a semplificare meglio questa slide con altre che ho ricavato perchè mi accorgo di una certa debolezza di conoscenza su questo argomento .Dedicherò molta parte del tempo a produrre lavori intermittenti sviluppati nel corso degli anni per sport e specialità diverse , cercando di spiegare i presupposti per crearli con continui adattamenti al modello di prestazione e legati sempre alla tecnica esecutiva e quindi all' obbiettivo di abbassare il costo energetico . E voglio chiedere scusa che ,come mi succede da oltre 20 anni spesso parlo di acido lattico quando dovrebbe essere lattato .... sono della vecchia scuola e mi rimane difficile cambiare .Mi ricordo che il dr Marini mi rimproverava garbatamente sempre , ma non sono mai riuscito a far diventare automatico questo cambiamento , e temo che sbaglierò anche oggi vi chiedo di perdonarmi in anticipo .... ma cosi darò a qualche rosicone la possibilità di criticarmi ...spero invece che le critiche avvengano sulla sostanza dell organizzazione degli esercizi e le loro tempistiche molto delicate