Posted on

Valutazione carico interno ed esterno nel calcio giovanile :la Frequenza cardiaca mi serve ? (Colli,Di Lonardo,Petrocchi)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi entrando nell analisi della 2 settimana ( oltre a questo vi dovrete sorbire altri 2 audiovideo sull'argomento ) facciamo un focus sulla frequenza cardiaca che negli anni 90 ha rappresentato , con l avvento dei cardiofrequenzimetri di facile utilizzo ,uno strumento nuovo ed eccitante per la valutazione del carico di allenamento . In effetti in quel periodo si aprono orizzonti nuovi, come quando abbiamo uno strumento di controllo nuovo che ci aiuta sicuramente a rendere piu precisi i riscontri dei nostri sistemi di allenamento . Naturalmente come la storia ci insegna sempre , si nascondono anche insidie ed approssimazioni e deviazioni dall' obbiettivo : una sopravvalutazione dell'impegno aerobico ed un uso estensivo di tale strumento per misurare anche cose che non si possono misurare o dove la FC fornisce risposte sbagliate . La cosa divertente e che oggi si definirebbe una misura scientifica la Frequenza cardiaca quando appunto è solo una misura ( come i gps e la EMG) e come tale da saper utilizzare in maniera non generica ed a sproposito . Tutto questo pippone solo per dirvi che come spesso mi succede , per oltre 10 anni non ne ho voluto più sentir parlare di FC e ho dimenticato come si usano i cardiofrequenzimetri , ed ora mi accingo a vedere se proprio era tutto da buttar via (come l acqua sporca del bagno con il bambino dentro ), oppure a qualcosa possono ancora essere utili per integrare e aggiustare le misure attuali di EMG e Gps negli sport di squadra