Posted on

EMG della gamba e propriocezione :approfondiamo ( Colli,Barnabà) 1 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Scorrendo su Facebook al massimo una settimana fa ho visto che Lazzaro,Bruni,Raione e Veltri stavano iniziando una discussione se e come è utile allenare la propriocezione del giocatore attraverso l'uso di superfici instabili o con qualcosa di piu intenso .... Bene era gia in cantiere un lavoro che voleva valutare l'intervento muscolare della gamba" propriamente detta" in molte situazioni come la corsa i balzi , i drop jump ed anche le azioni propriocettive quindi niente di meglio che affrettarsi a pubblicarlo sul blog . Questo lavoro lo abbiamo pensato con Silvio Barnabà visto che siamo entrati in possesso delle strumentazione della Myontec che rilevano la attività EMG di questa parte del corpo , e l'abbiamo unita a quelle delle cosce della Myontec . Non è affatto un lavoro di ricerca , che lasciamo molto volentieri alle università , ma una necessità di lavoro per valutare alcuni esercizi per giocatori che hanno problemi ( nel basket non mancano ) e capire meglio quali siano piu utili ed intensi . Mi fa piacere ricordare che queste analisi le ho sviluppate gia dal 2003 con il sistema EMG del Muscle Lab Bosco system ed alcune conclusioni che troverete nel corso degli audiovideo in buona parte erano gia state viste da me , ma chiaramente la strumentazione di allora impediva azioni di ampio movimento come la corsa , essendo collegati ai fili . Ciò mi fece un po ricredere sul lavoro propriocettivo sulle superfici instabili come panacea di tutti i mali ( ce a quel tempo sembrava l' unica attività da svolgere ....) perchè il lavoro muscolare risultava comunque molto scarso e che poteva essere considerato utile solo in una primissima fase di riabilitazione , ma che sul giocatore aveva pochissimo impatto e dovevamo studiare altre cose .....