Posted on

Il carico interno durante un amichevole di basket :il CENTRO (Colli,Lopetuso,Barnabà)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Faccio una domanda : ma il modello di prestazione non è gia comprensivo del modello fisiologico ? Contare le accelerazioni che ci sono che producono un impegno metabolico non è fisiologico ? Sapere la quantita di lattato è assolutamente inutile se non sai come viene prodotto . E l'impegno del sistema alattacido che non è quantizzabile in nessun modo con i vecchi sistemi di analisi ?? Sembra un surreale dibattito che forse 40 anni fa poteva andar bene visto che non si riusciva a misurare quasi nulla delle prestazioni dello sport di squadra . 30 anni fa circa partecipai anch'io a quei tentativi di misurare mediante metabolimetro portatile ,il consumo metabolico durante delle partite amichevoli di calcio e basket , ma il risultato fu pessimo e scarsamente attendibile . I fisiologi in Italia non conoscono gli sport , e ancor meno gli sport di squadra , ma hanno sempre cercato di imporre le loro visioni per via del camice che portano. Hanno cercato di trasferire dapprima negli sport individuali ciclici dei concetti come allenare il Vo2max invece di migliorare il costo energetico . Se questo è stato un errore madornale per gli sport ciclici , nello sport situazionale questo è un errore tragico .In tutta la mia vita ho cercato di mettere al centro della mia attività lo sport praticato ed i suoi movimenti specifici per trovare una strada per allenarli , ma ancora noto che si ricercano soluzioni generiche .

Posted on

Il carico interno durante un amichevole di basket : l’ala ( Colli,Lopetuso,Barnabà)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Dopo oltre due anni torniamo a produrre un audiovideo sul basket , partendo dalla valutazione del carico interno di due ruoli tramite EMG durante una partita amichevole di Serie A2 della squadra di Giuseppe Lopetuso e confrontandola con i più recenti dati del modello prestativo raccolti da Silvio Barnabà , che aggiornano un lavoro che è partito orami dal lontano 1983 . Dopo aver visto in quest'ultimo anno decine di lavori sul basket che valutano il carico interno sull RPE o ancora sulla vecchia e cara FC ( certo i cardiofrequenzimetri devono essere venduti ancora ...) ,direi una buona boccata di aria fresca che dovrebbe ( appunto dovrebbe...) aprire un po le menti . Volevo dare un consiglio a quelli che si spacciano per scienziati di controllare bene in letteratura che ci sono diversi lavori sul rapporto tra EMG e potenza metabolica ( li ho fatti anch'io ma i miei non contano e soprattutto non li vado a mettere nell'immondezzaio delle riviste scientifiche ) , se non capite un cazzo sull EMG non significa che non si possa utilizzare ... .Certo è piu facile utilizzare il GPS da interno che costa migliaia di euro , ma i dati che si ricavano da esso sono sbagliati per almeno il 50% delle azioni :soldi buttati ....... ma tanto c'è chi è ricco ...

Posted on

Statico dinamico in monopodalico (Colli,Lucarini) 4 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Premetto : ho allegato il PDF di tutte e 4 gli audiovideo sullo statico dinamico , metodo che puo essere d'aiuto in questa fase di ripresa ma anche nelle prime fasi di un recupero dell infortunio :metodo per recuperare i livelli di FORZA MASSIMA .L'uso i questo metodo con il monopodalico è , almeno personalmente ,abbastanza recente (circa 15 anni) , mentre precedentemente come mostrato anche da un mio ex_collaboratore di vecchia data Gaetano Rosace ( parliamo degli anni 90) , in monopodalico in questa fase iniziale della preparazione lavoravamo in fase eccentrica lenta . Ci sono comunque alcune limitazioni dovute alla mancanza di mobilita articolare che a volte va attribuita alle caviglie , altre volte all'anca . Lavorando insieme a Lucarini su questo argomento e chiaccherando spesso con Armando Fucci , ci è venuta voglia di andare a ravanare meglio sulle situazioni isometriche e su tutto quello che ne è derivato negli anni come utilizzo , come ad esempio La MCV ( in italiano , Massima Contrazione Volontaria ) , La RTD , Rise tension development ( sviluppo della salita della forza ) sia in termini isometrici che dinamici ) e sui test di durata della fase isometrica , che vi occuperanno per qualche altro audiovideo e ci hanno fatto capire molte altre cose ( anche che non molti capiscono bene quello che dicono ) : senza il controllo dell'angolo al ginocchio è inutile parlare , tutto è dipendente da lui .

Posted on

Lo Statico dinamico e l’inclinazione del tronco nello squat (Colli,Lucarini) 3 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Prima di ferragosto metterò in rete anche il 4 e ultimo audiovideo che tratterà dello STATDIN monopodalico e conterrà anche delle riflessioni conclusive ed indicazioni sul suo utilizzo . Dopo mi prenderò un paio di settimane di stacco visto gli audiovideo doppi non penso di fare torto ai miei sostenitori , e poi riprenderò con la saga sulla pliometria ( ci sono ancora 4 audiovideo da vedere !!!) .Oggi mi concentrerò su qualcosa che spesso sfugge alla nostra visualizzazione e quantizzazione e riguarda l'inclinazione del busto nello squat ( in questa tipologia sia in fase statica che dinamica) che rischia di cambiare totalmente l'obbiettivo dell'esercizio stesso .E' solo un primo approccio che poi approfondiremo in un altro audiovideo piu avanti , sarebbero gradite altre indicazioni su questo punto che credo di notevole interesse .

Posted on

Il metodo STATICO_DINAMICO ed i suoi parametri ( Colli Lucarini ) 2 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Ho visto una grande curiosità e tantissimi scarichi su questo sistema di allenamento già introdotto nel web da Armando Fucci con un suo audiovideo inerente all allenamento della forza che mi ha dato l'idea di approfondire alcune tematiche di utilizzo e quindi mi affretto a pubblicare la seconda parte ( ce ne sarà almeno un altra ) . Vedevo l'altro giorno sul web due ragazzini di meno di 30 anni ( uno dei due provava a parlare con l altro in inglese ma sembrava Renzi!!) dove la quantità di esperienza totale dei due non arrivava a 5 anni ,ma gia si atteggiavano ad esperti della materia e soprattutto ( come te sbaji dicono a Roma ) innovatori con le loro teorie . Ora direi che siete ridicoli , finchè parlate di teorie degli altri passi le avete lette sui libri o su Internet e già avete deciso , senza averle provate per un tempo congruo , che vanno bene sono bellissime e gli altri sono dei coglioni , ma per farvene una vostra sai quanto tempo deve passare !!! . Mi sembra di vedere come quando 50 anni fa eravamo tutti comunisti perchè avevamo letto qualche libro di Marx e compagnia , e guarda come siamo finiti .....