Posted on

Analisi di un recupero di LCA : interazione tra valutazione ed esercizi per il ritorno in campo ( Zito,Colli,Lucarini) 1 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Riproponiamo in maniera riveduta e corretta ( e speriamo migliorata ) la prima parte del webinar che è stato svolto nella pagina facebook di APF (Accademia Preparatori Fisici) sul recupero di un giocatore di calcio a 5 operato di Legamento crociato anteriore (LCA) della gamba sinistra con l'utilizzo del tendine rotuleo . Abbiamo cercato di fare una valutazione ad ampio spettro ( forse anche troppo...... bisogna poi essere in grado di gestire tutti questi dati ed è stato uno sforzo notevole per un solo giocatore!!!) per cercare di capire le problematiche del giocatore nelle situazioni di applicazione di forza verticale ed orizzontale attraverso vari sistemi di misurazione sincronizzati sempre con l'analisi video e la EMG . Abbiamo fatto anche qualche errore ed abbiamo avuto qualche problematica alle strumentazioni nel primo test che qui vi mostriamo in parte fino all analisi della forza verticale , ma comunque qualche idea ce la siamo fatta e come vedrete nella seconda parte ( credo che ce ne saranno 4 ) siamo arrivati a formulare delle ipotesi di esercizi piu adatti alla situazione . Buon ascolto e non vi impressionate delle durata di oltre un ora dell audiovideo , per questo lavoro abbiamo cambiato formato ......

Posted on

Disponibile per 5 giorni il link al webinar del 16 maggio sul recupero del LCA ( 2 parte) con Zito e Colli organizzato dall APF

I sottoscrittori che desiderano avere il link del seminario del 16 maggio 2020 sul recupero del legamento crociato dal titolo un po roboante potranno richiederlo e scaricarlo entro 5 giorni( fino a venerdi 22 maggio ) tramite mail a info@laltrametodologia.com o anche via whatsapp per chi ha il mio numero . La qualità del video dell anteprima che vedete qui è chiaramente molto piu bassa di quella del link che ha 2 GB di dimensione ma si vede molto bene e ringrazio Giuseppe Lopetuso per la qualita e lacelerita nell'avermelo inviato . Avviso comunque che è mia intenzione proporne una versione piu estesa con diversi audiovideo dove personalmente affronto in maniera piu approfondita alcune slide e dove correggo le ultime due diapositive sui salti in lungo con CdD e CdS che avevo preparato male ,oltre a correggere un paio di diapositive con qualche immagine non adeguata e dove penso che si veda tutto meglio e magari alcuni commenti sulle slide sono meno frettolosi ..... negli audiovideo alleghero anche il PDF delle slide

Posted on

Navetta a confronto tra calciatore e velocista ( 1parte di Colli,Fabbrizzi,Lucarini)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

L'analisi dei Cambi di Senso ( CdS) è sicuramente utile al fine di ribadire che allenare il calciatore a diventare un velocista è totalmente controproducente e fuori modello prestativo .Attenzione però a credere che quindi il calciatore non deve lavorare a velocità elevate (sopra i 22-24 km/h) dove la posizione del tronco è (quasi) eretta ed i tempi di appoggio sono prossimi ai 10 centesimi di secondo . E poi ricordiamoci che il calciatore DEVE anche frenare a queste velocità con impegni muscolari intensi e brevissimi . Frenare da 8-16 kmh eè cosa molto diversa anche muscolarmente , e se io sto sempre in un fazzoletto di campo a passarmi la palla e vado al massimo a 10-12 kmh non l alleno mai ...............

Posted on

Sprint con l’elastico (Colli,Fabbrizzi)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Per tutti gli amanti degli elastici , che credono facciano bene anche contro il cancro ,qualche dato in piu per riflettere ....... audio video doppio ma utile da vedere con calma e prendendo appunti ......... e non è finita qui , ho preso gusto e nei prossimi approfondiamo la corsa e perche i velocisti non debbono insegnare ai calciatori a correre ed altre notizie credo interessanti sui traini che possono essere sviluppati anche a costo zero ......

Posted on

Impegno metabolico nel calcio a 5 : una revisione critica

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Negli anni precedenti abbiamo fornito dei numeri riguardanti l'impegno metabolico nel calcio a 5 in diverse categorie , che attualmente risultano anche del 50% inferiori alla realtà rimisurata con la EMG . Come abbiamo sempre detto , l'evoluzione tecnologica ci consente di approfondire sempre meglio questo parametro e come da almeno 7 anni era diventata insufficiente e fuorviante calcolare il carico interno con la frequenza cardiaca , oggi per certi sport e certe situazioni di allenamento anche nel calcio a 11 , il gps non basta piu per essere precisi nella valutazione . Mi fa sempre piacere sottolineare che Giorgio Zito ( coautore di questo e vri articoli sul calcio a 5 ed esperto trenttennale almeno di questo sport ) a suo tempo diceva che era sottostimato dal gps l'impegno , cosi come Riccardo Di Maio aveva introdotto il controllo di alcune azioni tecniche del rugby ( mischia placcaggi etc) perche non venivano rilevate come impegno metabolico dal gps , ma maledettamente impegnative per il rugbysta ; da oltre un anno con Lopetuso e Barnabà abbiamo anche analizzato le problematiche del basket che sono del tutto simili al calcio a 5 e che quindi l'analisi del carico interno va indirizzato meglio con la EMG , mentre qualche coglione fa spendere decine di migliaia di euro alla società per installare sistemi sofisticati per replicare il gps all'interno , oppure continua a d affidarsi ancora alla Frequenza cardiaca , che ha dimostrato in quest ultimo decennio tutta la sua fragilità , ma esistono ancora le ditte che producono cardiofrequenzimetri e quindi .......