Posted on

Esercitazioni e carico interno reale nel calcio a 5 (2 parte a cura di Colli,Zito,Lucarini)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Ma chi parla di allenamento basato su evidenze scientifiche (tra l altro vecchio cavallo di battaglia di Arcelli di 20-30 anni fa sa quello che dice ? E magari non è neanche laureato in scienze motorie e forse non ha mai neanche messo piede in campo o in palestra o in acqua ? L'allenamento si basa sulla scienza cosi come un pittore si basa sui 4 colori chiave per dipingere ma poi la differenza la fa quando mette i colori , li sfuma e li combina . E poi la vera scienza sta nel raccogliere i dati e i risultati che emergono del proprio lavoro ,che ti consentono di catalogarlo , modificarlo in meglio ed imparare qualcosa di nuovo . L'allenamento è per artisti non per meri esecutori che fanno le cose proposte da chi in campo non ci è mai andato ....... Vogliamo far la fine dei medici della mutua ???

Posted on

Esercitazioni e carico interno reale nel calcio a 5 ( 1parte a cura di Colli Zito Lucarini)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Per chi ancora a difficoltà a capire la differenza tra potenza di serie e potenza di ripetizioni come pilastri fondamentali per il controllo del carico negli sport di squadra , questo inedito lavoro sul calcio a 5 ed alcune esercitazioni con limitazioni di spazio e di giocatori cade a pennello . Cosi come avete visto nel modello prestativo del basket anche nel calcio a 5 i considerare la esercitazione nel suo complesso rapporto tra gioco e pausa diventa la chiave per impostare l'allenamento del giocatore e della squadra in maniera globale . Principi che valgono per tutti gli sport di squadra .

Posted on

Il carico interno durante un amichevole di basket :il CENTRO (Colli,Lopetuso,Barnabà)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Faccio una domanda : ma il modello di prestazione non è gia comprensivo del modello fisiologico ? Contare le accelerazioni che ci sono che producono un impegno metabolico non è fisiologico ? Sapere la quantita di lattato è assolutamente inutile se non sai come viene prodotto . E l'impegno del sistema alattacido che non è quantizzabile in nessun modo con i vecchi sistemi di analisi ?? Sembra un surreale dibattito che forse 40 anni fa poteva andar bene visto che non si riusciva a misurare quasi nulla delle prestazioni dello sport di squadra . 30 anni fa circa partecipai anch'io a quei tentativi di misurare mediante metabolimetro portatile ,il consumo metabolico durante delle partite amichevoli di calcio e basket , ma il risultato fu pessimo e scarsamente attendibile . I fisiologi in Italia non conoscono gli sport , e ancor meno gli sport di squadra , ma hanno sempre cercato di imporre le loro visioni per via del camice che portano. Hanno cercato di trasferire dapprima negli sport individuali ciclici dei concetti come allenare il Vo2max invece di migliorare il costo energetico . Se questo è stato un errore madornale per gli sport ciclici , nello sport situazionale questo è un errore tragico .In tutta la mia vita ho cercato di mettere al centro della mia attività lo sport praticato ed i suoi movimenti specifici per trovare una strada per allenarli , ma ancora noto che si ricercano soluzioni generiche .

Posted on

Il carico interno durante un amichevole di basket : l’ala ( Colli,Lopetuso,Barnabà)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Dopo oltre due anni torniamo a produrre un audiovideo sul basket , partendo dalla valutazione del carico interno di due ruoli tramite EMG durante una partita amichevole di Serie A2 della squadra di Giuseppe Lopetuso e confrontandola con i più recenti dati del modello prestativo raccolti da Silvio Barnabà , che aggiornano un lavoro che è partito orami dal lontano 1983 . Dopo aver visto in quest'ultimo anno decine di lavori sul basket che valutano il carico interno sull RPE o ancora sulla vecchia e cara FC ( certo i cardiofrequenzimetri devono essere venduti ancora ...) ,direi una buona boccata di aria fresca che dovrebbe ( appunto dovrebbe...) aprire un po le menti . Volevo dare un consiglio a quelli che si spacciano per scienziati di controllare bene in letteratura che ci sono diversi lavori sul rapporto tra EMG e potenza metabolica ( li ho fatti anch'io ma i miei non contano e soprattutto non li vado a mettere nell'immondezzaio delle riviste scientifiche ) , se non capite un cazzo sull EMG non significa che non si possa utilizzare ... .Certo è piu facile utilizzare il GPS da interno che costa migliaia di euro , ma i dati che si ricavano da esso sono sbagliati per almeno il 50% delle azioni :soldi buttati ....... ma tanto c'è chi è ricco ...

Posted on

La pliometria esiste ? esercizi monopodalici (7 parte )

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Giunge cosi alla fine la lunga saga sulla pliometria e sulle sue imitazioni ed errate interpretazioni . Come sempre quando si pubblica una cosa che è stata prodotta a maggio cioè 6 mesi fa gia mi sono accorto di voler migliorare alcune cose dette e penso che nei prossimi audiovideo e/o un qualche seminario ne parlerò soprattutto portandovi qualche applicazione pratica che rafforzerà spero la vostra capacità di pragmatizzare meglio l'uso di questi sistemi concatenati tra loro e organizzare un buon allenamento delle varie espressioni di forza , orientato al vostro sport specifico .