Posted on

La pliometria esiste ? esercizi monopodalici (7 parte )

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Giunge cosi alla fine la lunga saga sulla pliometria e sulle sue imitazioni ed errate interpretazioni . Come sempre quando si pubblica una cosa che è stata prodotta a maggio cioè 6 mesi fa gia mi sono accorto di voler migliorare alcune cose dette e penso che nei prossimi audiovideo e/o un qualche seminario ne parlerò soprattutto portandovi qualche applicazione pratica che rafforzerà spero la vostra capacità di pragmatizzare meglio l'uso di questi sistemi concatenati tra loro e organizzare un buon allenamento delle varie espressioni di forza , orientato al vostro sport specifico .

Posted on

Frenate e discese hanno lo stesso costo energetico ? (1 parte)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Mentre facce da sfigati si dichiarano esperti di gps ,siamo ormai giunti al momento in cui probabilmente dovremo superare i gps come unico sistema per la valutazione del dispendio energetico del calciatore ( ma anche di altri sport) ,cosi come 10 anni fa abbiamo di fatto superato e reso obsoleta e poco pregnante la Frequenza cardiaca per valutare lo sforzo metabolico . Da questi audiovideo che si susseguiranno diamo atto della preveggenza ai vari Fucci,Toschi ed altri ( non offendetevi se non siete citati, non li ricordo tutti..)) che gia nel 2013 sottolinearono l'importanza di dare un peso maggiore ai CdD e di CdS nel dispendio energetico della partita o dell'allenamento del calcio . Poi arrivò nel 2014 Di Maio con il rugby e ci diede l'indicazione delle azioni statiche intense tipo le mischie e i placcaggi non rilevate dal gps . Poi nel 2017 Lopetuso e Barnaba insieme al sottoscritto notarono che nel basket l'uso del gps da interni era una spesa quasi inutile perche molte sono le azioni statiche intense , i salti ma anche e soprattutto la posizione difensiva piegata creava un notevole aumento del dispendio energetico del giocatore , rispetto all' inutile dato metabolico calcolato dalla valutazione puramente cinematica . Da ultimo nel 2018 dapprima Urbano Pompa e poi Polino, Zito e Basile e sempre il sottoscritto notarono che le azioni negli spazi stretti ,tipo possessi e e la quantità dei tocchi di palla aumentano notevolmente il dispendio energetico del giocatore , fino a quasi raddoppiarlo . Questo per chi ricerca sempre ,in funzione della tecnologia che avanza sempre inesorabilmente , il miglioramento della valutazione oggettiva , alla faccia della moltitudine che si accontenta dell RPE .

Posted on

La Pliometria esiste? 6 parte costo energetico e rendimento delle diverse tipologie di salto

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Questo è complicato lo so ma è necessario se vogliamo capire i vantaggi del riflesso da stiramento rispetto al normale riuso elastico diventa necessario addentrarsi ancora una volta a calcolare il costo energetico dei salti , basandoci sulla EMG .Spero che adesso che avete molto tempo grazie a Conte e al Cts abbiate la voglia di approfondire questa tematica ............ magari ci facciamo un bel webinar gratuito dove sarei felice di ricevere le vostre domande in merito ( oltre alle critiche naturalmente ) . Se vi interessa scrivete nei commenti dell articolo qualcosa di inerente a questo e ci attrezzeremo .

Posted on

La pliometria esiste ? Confronto tra test di Stiffness (Bosco Vittori) e il rebound jump 90°

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Il test di stiffness proposto da Bosco Vittori ( inizialmente con gli ostacoli da valicare ) consisteva in 6 salti consecutivi a gambe tese veniva sviluppato con tempi di appoggio che si aggiravano dai 150 ai 200 millisecondi , credo che il record del mondo appartenesse a quel tempo ( anni 90) a Laurent Ottoz , ostacolista di buon livello e gia questo la dice lunga sull'obbiettivo di questo test . Nel corso del tempo , utilizzato anche in discipline diverse dall atletica leggera ha preso ( giustamente ) configurazioni diverse come il necessario allungamento del numero dei salti , che solo dopo 4-5 cominciano a diventare piu potenti , che da un maggiore allungamento dei tempi di appoggio dovuto ad atterraggi dai salti con le ginocchia leggermente piegate , modalità piu consona nei giocatori di sport di squadra . Il rebound jump è invece un test che si sviluppa con caricamenti al ginocchio di circa 90°, nelle intenzioni originarie di Bosco che lo ha proposto era sviluppato su 15 secondi ( quello da 60" credo che lo abbiano usato in pochi perche era un vero massacro ) ed era un test che mirava alla valutazione della resistenza alla forza esplosiva . Il difetto di questi test era sempre lo stesso : gli angoli al ginocchio variabili anche nello stesso atleta e quindi la scarsa utilità della valutazione della potenza . Se volete criticare questa affermazione potete ascoltare l'audiovideo di chi li ha eseguiti per 40 anni e parzialmente modificato la lettura dei dati nel tempo ( con le ire di Bosco) e poi farvi le vostre valutazioni

Posted on

La pliometria esiste? Confronto di DJ da diverse altezze e diversi metodi di rimbalzo (4 parte)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi torno alla pliometria perche ho visto cose da raccapricciare su di essa e come viene usata male la parola per definire un lavoro : ormai gli ignoranti definiscono qualsiasi cosa pliometria basta che ci sia un rimbalzo e ci sono anche quelli piu ignoranti che chiamano nelle riviste scientifiche pliometria gli esercizi sulla sabbia e anche sull'acqua ,e le riviste accettano la definizione ( ma i referee che fanno di mestiere i salumieri ,che è un ottimo mestiere ma non sono scienziati o pseudo tali ) :cosa da far rivoltare nella tomba il povero Carmelo Bosco e far venire a me i conati di vomito . Questa è la 4 parte di 7 che sarà anche nel DVD allegato al 2 libro di Fucci di quest anno . Come dicevo , quando uno scrive qualcosa è gia vecchia quando viene pubblicato , ed infatti in questo periodo mi sono accorto di non aver dato la giusta enfasi al metodo d'urto e quindi al termine di questa saga sulla pliometria ci sarà un audiovideo sugli effetti benefici del metodo d'urto . Lo so che in molti aspettavate l aggiornamento sul calcolo della potenza metabolica ma ho venduto la pelle dell'orso troppo presto e mi ci vorra ancora qualche giorno .......