Posted on

Costo energetico da Vo2 e da EMG (Colli,Veltri,Lazzaro) 1parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

A beneficio dei quacuaraqua che parlano di cose che non sanno ma pensano di fare scienza con L RPE , oggi ritorniamo a confrontare il dato EMG con il VO2 e stavolta lo facciamo non con dei lavori con i sovraccarichi ,ma proprio con le corse .Gia nei lavori con i pesi avevamo dimostrato per ben due volte la grande correlazione esistente tra EMG e Vo2 , con l'ausilio dei metabolimetri fornitici da Laface (palestra Dolce Stil Novo) nel 2017 nel lavoor fatto con Dario Pompa e nel 2019 da Veltri a Reggio Calabria unitamente alle pedane sdoppiate di Basilio Arasi,nel lavoro fatto con Lopetuso sul basket con Allan . Stavolta andiamo prorio fuori casa a giocare ed usiamo il metabolimetro per valutare i dati della corsa e del Vo2max di un calciatore , usando sempre il Metabolimetro di Veltri in terra di Calabria . Sarà interessante notare anche come il vetusto test dell incrementale per determinare il Vo2max puo essere sostituito da un test massimale ma non ad esaurimento ( gia proposto da me,Introini e Buglione nel kayak nel 2006 mi sembra ) . Naturalmente il clou della questione riguarda la valutazione del costo energetico della corsa a velocità sotto MLSS e sopraerobiche che ci fara capire se è giusto quello che abbiamo detto nei due precedenti audiovideo e cioè che oltre 16 km/h tale costo diventa molto superiore e non solo per l'aumento della resistenza dell aria . Il metodo per il calcolo del costo energetico di esercizio sopramassimale è quello che ci ha insegnato il prof Di Prampero . Un avviso per tutti se avete fretta e pensate di sentire l'audiovideo in macchina o senza prestare attenzione ed un foglio di carta per prendere appunti , non ascoltatelo proprio .

Posted on

Costo energetico ad alta velocità (Colli 2 parte)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Dettagli , esemplificazioni e aspetto pratico per la determinazione del costo energetico della corsa ad alta velocità con un dovuto omaggio a Pietro Paolo Mennea (come lo chiamava Paolo Rosi nelle sue telecronache "un atleta che tanto ha dato e tanto potrà ancora dare all'atletica") in una curiosa e bellissima foto presa da una dispensa Fidal del prof Vittori fornitami da Riccardo Bovenzi che ringrazio . Audiovideo per chi vuole approfondire e studiare bene (aspetto critiche ) altrimenti saltatelo .

Posted on

Statico dinamico in monopodalico (Colli,Lucarini) 4 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Premetto : ho allegato il PDF di tutte e 4 gli audiovideo sullo statico dinamico , metodo che puo essere d'aiuto in questa fase di ripresa ma anche nelle prime fasi di un recupero dell infortunio :metodo per recuperare i livelli di FORZA MASSIMA .L'uso i questo metodo con il monopodalico è , almeno personalmente ,abbastanza recente (circa 15 anni) , mentre precedentemente come mostrato anche da un mio ex_collaboratore di vecchia data Gaetano Rosace ( parliamo degli anni 90) , in monopodalico in questa fase iniziale della preparazione lavoravamo in fase eccentrica lenta . Ci sono comunque alcune limitazioni dovute alla mancanza di mobilita articolare che a volte va attribuita alle caviglie , altre volte all'anca . Lavorando insieme a Lucarini su questo argomento e chiaccherando spesso con Armando Fucci , ci è venuta voglia di andare a ravanare meglio sulle situazioni isometriche e su tutto quello che ne è derivato negli anni come utilizzo , come ad esempio La MCV ( in italiano , Massima Contrazione Volontaria ) , La RTD , Rise tension development ( sviluppo della salita della forza ) sia in termini isometrici che dinamici ) e sui test di durata della fase isometrica , che vi occuperanno per qualche altro audiovideo e ci hanno fatto capire molte altre cose ( anche che non molti capiscono bene quello che dicono ) : senza il controllo dell'angolo al ginocchio è inutile parlare , tutto è dipendente da lui .

Posted on

Il metodo statico dinamico : ottimo per l’inizio preparazione ( Colli,Lucarini) 1parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Per circa 35 anni ho utilizzato il metodo Statico dinamico ad inizio preparazione ( unito alle contrazioni eccentriche "lente" ) perche in questa fase critica di ripresa mi ha preservato da infortuni muscolari , da tendiniti e dolori alle gambe che rendevano impossibile allenarsi al giocatore per giorni . Durante la mia attività l ho perfezionato ,limato ed adeguato , ma le basi erano quelle senza che qualche sapientone che non aveva mai fatto pesi in vita sua ne su di se ma soprattutto agli altri ci desse le sue indicazioni di lavoro su "evidenze scientifiche " . Oggi mi sono voluto togliere qualche curiosità su questo metodo e debbo dire che sono rimasto sopreso di alcune cose che voglio condividere con voi , in modo che possiate poi scegliere con qualche dato in piu . Con dedica ai negazionisti dell EMG in dinamica che esiste e viene applicata ( e pubblicata) da 40 anni , ma loro non ci arrivano poveracci ......

Posted on

La Pliometria esiste ?? Cmj breve e Dropjump diverse altezze (3 parte)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi ho inserito anche il PDF riguardanti i primi 3 audiovideo sulla pliometria .Iniziamo il vero confronto su dati pratici tra i Dropjump da diverse altezze e alcune modalità di risalto , non senza aver cercato di riportare l'analisi sul confronto tra la forza espressa nei diversi angoli di piegamento .La base di tutto ricordiamoci è anche stabilire quanto è la energia gratuita che ci viene restituita dalle diverse forme di stiramento nella fase eccentrica ...........