Posted on

Il carico interno durante un amichevole di basket :il CENTRO (Colli,Lopetuso,Barnabà)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Faccio una domanda : ma il modello di prestazione non è gia comprensivo del modello fisiologico ? Contare le accelerazioni che ci sono che producono un impegno metabolico non è fisiologico ? Sapere la quantita di lattato è assolutamente inutile se non sai come viene prodotto . E l'impegno del sistema alattacido che non è quantizzabile in nessun modo con i vecchi sistemi di analisi ?? Sembra un surreale dibattito che forse 40 anni fa poteva andar bene visto che non si riusciva a misurare quasi nulla delle prestazioni dello sport di squadra . 30 anni fa circa partecipai anch'io a quei tentativi di misurare mediante metabolimetro portatile ,il consumo metabolico durante delle partite amichevoli di calcio e basket , ma il risultato fu pessimo e scarsamente attendibile . I fisiologi in Italia non conoscono gli sport , e ancor meno gli sport di squadra , ma hanno sempre cercato di imporre le loro visioni per via del camice che portano. Hanno cercato di trasferire dapprima negli sport individuali ciclici dei concetti come allenare il Vo2max invece di migliorare il costo energetico . Se questo è stato un errore madornale per gli sport ciclici , nello sport situazionale questo è un errore tragico .In tutta la mia vita ho cercato di mettere al centro della mia attività lo sport praticato ed i suoi movimenti specifici per trovare una strada per allenarli , ma ancora noto che si ricercano soluzioni generiche .

Posted on

La pliometria esiste ? esercizi monopodalici (7 parte )

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Giunge cosi alla fine la lunga saga sulla pliometria e sulle sue imitazioni ed errate interpretazioni . Come sempre quando si pubblica una cosa che è stata prodotta a maggio cioè 6 mesi fa gia mi sono accorto di voler migliorare alcune cose dette e penso che nei prossimi audiovideo e/o un qualche seminario ne parlerò soprattutto portandovi qualche applicazione pratica che rafforzerà spero la vostra capacità di pragmatizzare meglio l'uso di questi sistemi concatenati tra loro e organizzare un buon allenamento delle varie espressioni di forza , orientato al vostro sport specifico .

Posted on

La Pliometria esiste? 6 parte costo energetico e rendimento delle diverse tipologie di salto

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Questo è complicato lo so ma è necessario se vogliamo capire i vantaggi del riflesso da stiramento rispetto al normale riuso elastico diventa necessario addentrarsi ancora una volta a calcolare il costo energetico dei salti , basandoci sulla EMG .Spero che adesso che avete molto tempo grazie a Conte e al Cts abbiate la voglia di approfondire questa tematica ............ magari ci facciamo un bel webinar gratuito dove sarei felice di ricevere le vostre domande in merito ( oltre alle critiche naturalmente ) . Se vi interessa scrivete nei commenti dell articolo qualcosa di inerente a questo e ci attrezzeremo .

Posted on

La pliometria esiste? Confronto di DJ da diverse altezze e diversi metodi di rimbalzo (4 parte)

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Oggi torno alla pliometria perche ho visto cose da raccapricciare su di essa e come viene usata male la parola per definire un lavoro : ormai gli ignoranti definiscono qualsiasi cosa pliometria basta che ci sia un rimbalzo e ci sono anche quelli piu ignoranti che chiamano nelle riviste scientifiche pliometria gli esercizi sulla sabbia e anche sull'acqua ,e le riviste accettano la definizione ( ma i referee che fanno di mestiere i salumieri ,che è un ottimo mestiere ma non sono scienziati o pseudo tali ) :cosa da far rivoltare nella tomba il povero Carmelo Bosco e far venire a me i conati di vomito . Questa è la 4 parte di 7 che sarà anche nel DVD allegato al 2 libro di Fucci di quest anno . Come dicevo , quando uno scrive qualcosa è gia vecchia quando viene pubblicato , ed infatti in questo periodo mi sono accorto di non aver dato la giusta enfasi al metodo d'urto e quindi al termine di questa saga sulla pliometria ci sarà un audiovideo sugli effetti benefici del metodo d'urto . Lo so che in molti aspettavate l aggiornamento sul calcolo della potenza metabolica ma ho venduto la pelle dell'orso troppo presto e mi ci vorra ancora qualche giorno .......

Posted on

Statico dinamico in monopodalico (Colli,Lucarini) 4 parte

L'audiovideo è solo per i sostenitori del blog, informati sulle modalità di sottoscrizione.

La sottoscrizione senza il versamento verrà cancellata.

Non verrà data alcuna risposta alle email o commenti o richieste di informazioni di non sostenitori del blog.

 

Se sei già sostenitore, effettua il login.

Premetto : ho allegato il PDF di tutte e 4 gli audiovideo sullo statico dinamico , metodo che puo essere d'aiuto in questa fase di ripresa ma anche nelle prime fasi di un recupero dell infortunio :metodo per recuperare i livelli di FORZA MASSIMA .L'uso i questo metodo con il monopodalico è , almeno personalmente ,abbastanza recente (circa 15 anni) , mentre precedentemente come mostrato anche da un mio ex_collaboratore di vecchia data Gaetano Rosace ( parliamo degli anni 90) , in monopodalico in questa fase iniziale della preparazione lavoravamo in fase eccentrica lenta . Ci sono comunque alcune limitazioni dovute alla mancanza di mobilita articolare che a volte va attribuita alle caviglie , altre volte all'anca . Lavorando insieme a Lucarini su questo argomento e chiaccherando spesso con Armando Fucci , ci è venuta voglia di andare a ravanare meglio sulle situazioni isometriche e su tutto quello che ne è derivato negli anni come utilizzo , come ad esempio La MCV ( in italiano , Massima Contrazione Volontaria ) , La RTD , Rise tension development ( sviluppo della salita della forza ) sia in termini isometrici che dinamici ) e sui test di durata della fase isometrica , che vi occuperanno per qualche altro audiovideo e ci hanno fatto capire molte altre cose ( anche che non molti capiscono bene quello che dicono ) : senza il controllo dell'angolo al ginocchio è inutile parlare , tutto è dipendente da lui .